Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

DIRITTO ALL'ISTRUZIONE

Nel XI secolo, anche a causa del contrasto di idee tra papato e impero in lotta, ebbe grande sviluppo la cultura, con la nascita delle prime università, ma già Carlo Magno nel IX secolo aveva intiuito l'importanza dell'istruzione. Ma per molti secoli rimase un previlegio di pochi.

Riflessione storica

Tutto ciò ci riguarda perchè...

Oggi nel nel nostro Paese la frequenza della scuola è per legge un diritto-dovere fino a 16 anni di età e per almeno dai 6 anni.- Sistema integrato di istruzione 0-6 anni (non obbligatorio)-Primo ciclo dai 6-14 -Secondo ciclo che dura dai tre a cinque anni.-Istruzione universitaria

La nostra Costituzione, all'articolo 34 dice che la scuola è aperta a tutti... I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i piu' alti gradi degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio,assegni alle famiglie e altre provvidenze.

ARTICOLO 34

L'agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile, si propone con OBBIETTIVO 4 di fornire un'educazione di qualità,equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti.

Obbiettivo 4

Attualmente abbiamo una donna che combatte contro le discriminazioni ed è...

continua..

Malala nata nel 12 Luglio 1997 e' un'attivista e blogger pakistana. La piu' giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace,per la sua lotta contro la sopraffazione dei bambini e dei giovani, nota per il suo impegno per l'affermazione dei diritti civili e per il diritto dell'istruzione, che fu bandito per le donne dai telebani. Fu gravemente colpita alla testa e con questo episodio ha reso piu' forte il suo messaggio. Ha fondato un'associazione e tuttora combatte per il diritto delle donne per far ricevere un'istruzione

Malala Yousafzai

Che anche una mente giovane può essere un faro per adulti e bambini, parlando a tutti di diritti che dovrebbero essere normalmente riconosciuti, ma che molti negano imponendo limitazioni.

Cosa ci insegna la storia di Malala?

La concezione medievale delle donne era spesso carattereizzata da limitazioni nei ruoli sociali e dell'idea della donna come soggetto subordinato. Sebbene la società moderna abbia fatto progressi, cio' non significa che tutti i settori siano completamente liberi da stereotipi di genere o disuguaglianza. Io credo che ogni essere umano ha diritto all'istruzione, che sia donna o uomo, che sia bambino o anziano, l'istruzione è un grande strumento per combattere contro ogni discriminazione, rendersi liberi e realizzare i propri sogni.

Il mio pensiero

Gabriele Vassallo1 B