Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

LAURA GIAMBINO,ANDREA CATALANO,CAROLA ETIPIA,PIETRO RUSSO

Petrarca

"padre del ciel, dopo i perduti giorn"

TESTO:

Padre del ciel, dopo i perduti giorni, Adopo le notti vaneggiando spese, Bcon quel fero desio ch’al cor s’accese,B mirando gli atti per mio mal sì adorni,Apiacciati omai col Tuo lume ch’io torni Aad altra vita et a più belle imprese, Bsì ch’avendo le reti indarno tese, Bil mio duro adversario se ne scorni.AOr volge, Signor mio, l’undecimo anno C ch’i’ fui sommesso al dispietato giogo Dche sopra i più soggetti è più feroce. EMiserere del mio non degno affanno; Creduci i pensier’ vaghi a miglior luogo; Dramenta lor come oggi fusti in croce. E

Signore, dopo i giorni sprecati, dopo le notti che ho trascorso vaneggiando, tormentato da quel desiderio feroce che mi è divampato nel cuore,contemplando i gesti di Laura per mia sventura tanto affascinanti,fa in modo che, grazie alla tua luce, io torni a condurre un vita migliore e a compiere azioni più degne, così che il mio avversario (il diavolo), pur avendomi teso le sue trappole,possa uscirne sconfitto.Sta per finire l'undicesimo anno da quando fui sottoposto a questa spietata passione d’amore, che si accanisce soprattutto con chi è più debole. Abbi pietà del mio dolore così indegno; riporta i miei pensieri verso il bene;ricorda che tu in questo giorno affrontasti la crocifissione.

parafrasi: