Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

Questa opera risale al 1507 da Raffaello Sanzio. La sua ubicazione è la Galleria Borghese di Roma. E' stata commissionata da Atalanta Baglioni, una nobile signora della famiglia perugina. Il soggetto della pala è la Deposizione di Cristo molto probabilmente per omaggiare il figlio morto della donna.

Sulla cimasa è rappresentato l'Eterno benedicente, fedele ad un disegno preparatorio del Sanzio:

Tre uomini sono rappresentati inarcati dallo sforzo di sollevare il pesante corpo di Cristo senza vita e sono ritratti con espedienti che amplificano il senso del movimento e le espressioni concitate. Al centro spicca Grifonetto Baglioni, dietro San Giovanni Evangelista con le mani giunte e al centro Maria Maddalena dolente. A destra si trova il gruppo delle pie donne che sostengono la Vergine Maria svenuta, tenuta alla vita dalla donna dietro di lei, mentre una le regge il capo reclinato sulla spalla e l'altra inginocchiata allunga le braccia per sostenerla. La donna in ginocchio ha un movimento "a serpentina" ispirato al Tondo Doni di Michelangelo.

Peculiare è l'utilizzo dei colori smaltati, così come la plasticità data dal forte chiaroscuro che dà alle figure una monumentalità statuaria e la concatenazione dei gesti e sguardi ne fanno un capolavoro straordinario. - attenzione alla resa anatomica, armonia e varietà dei corpi.