Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Info

Info

Leonardo da Vinci, Il Cenacolo o L'Ultima Cena 1495-1497 Tempera e olio su intonaco a base di gesso 460*890 cm Milano, refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie

C'è molta animazione tra i commensali, gli apostoli manifestano tutto il loro stupore con la posa del corpo, i gesti delle mani e l'atteggiamento del volto.

Giuda, Pietro, Giovanni

Matteo, Giuda Taddeo, Simone

Tommaso, Giacomo Maggiore, Filippo

Bartolomeo, Giacomo Minore, Andrea

Cristo Cristo si trova solo al centro della scena, e la sua espressione è serena e imperturbabile.

Nell'esternare la propria incredulità, gli apostoli si riuniscono in gruppi da tre di forma triangolare, al posto di rimanere separati come da tradizione. Anche la posa di Cristo al centro è triangolare.

Le linee convergenti della prospettiva dello sfondo hanno il punto di fuga nella testa di Cristo. Ciò enfatizza la solitudine dell'uomo.

Per aumentare la profondità spaziale, Leonardo dipinge sulla parete di fondo un varco affiancato da due finestre. Il paesaggio oltre la stanza è realizzato con la consueta prospettiva aerea. Inoltre, le tre aperture potrebbero alludere alla Trinità.

La scelta del pittore di utilizzare la pittura a tempera e olio su intonaco asciutto, al posto dell'affresco, fece in modo che egli potesse sovrapporre velature di colore prima che l'opera si asciugasse. Tuttavia, ciò causò la sfaldatura della pellicola pittorica in breve tempo.

L'Ultima Cena

Il Cenacolo

Tra il 1495 e il 1497, Leonardo dipinge Il Cenacolo (o L'Ultima Cena) su incarico di Ludovico il Moro, nel refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.

Domenico Ghirlandaio

Andrea del Castagno

La scena riprende la tradizionale iconografia quattrocentesca del cenacolo, già usata da altri artisti:

Tuttavia, a differenza dei dipinti precedenti, in cui era mostrato il momento dell'eucarestia, qui è raffigurato quello in cui Cristo rivela agli apostoli che uno di loro lo tradirà. Inoltre, I personaggi sono distribuiti sullo stesso lato del tavolo, senza isolare la figura di Giuda.