Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

Maria, giovane e bellissima, ha il volto morbidamente sfumato e si ritrae dal suo leggio classicheggiante. Il braccio destro risulta eccessivamente allungato a una visione frontale dell'opera; ciò era dovuto alla correzione della visione radente dovuta al luogo nel quale l'opera era originariamente destinata, nell'altare laterale di una chiesa.

L'angelo benedice Maria in una posa estremamente aggraziata, inginocchiato con un mano protesa e portando nell'altra alcuni gigli bianchi, simbolo di purezza e verginità che contraddistinguono Maria. Diversamente dall'iconografia proposta da Beato Angelico, l'angelo è dotato di ali vere di rapace e ha una corporeità terrena, suggerita dall'ombra che proietta sul prato.

Oltre il parapetto Leonardo inserisce una fila di alberi illuminati in controluce e riprodotti con rigore scientifico sullo sfondo si intravede una città portuale circondata da montagne dipinte secondo la prospettiva aerea, una tecnica basata sulle osservazioni condotte in natura che tiene conto della presenza della atmosfera.