Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Modalità di verifica

Criteri di valutazione

Metodi e Strumenti

Situazione di partenza

Obiettivi

Progettazione dell'attività

Il percorso si è sviluppato parallelamente in 5 classi campione (2A, 2B, 3A, 4A e 4G), a cui si sono poi aggiunte anche le classi 2G e 3H.Gli strumenti, gli obiettivi didattici, i criteri di valutazione e i prodotti finali sono stati scelti e declinati in base al livello della classe, assieme alla prof.ssa Lupo.

Ho anticipato l'intero percorso alle classi per cercare di creare aspettative, stimolare la curiosità e favorire un apprendimento attivo.

Analisi della situazione iniziale

La classe è composta da 24 alunni.

Destinatari: classe II - Scientifico.Tempi di realizzazione: 6 ore (gennaio-marzo) + visita d'istruzione a Ravenna.

- conoscenza del contesto storico e sociale ravennate del V-VI sec.;- capacità di lettura analitica dei testi;- capacità di utilizzo e disponibilità di strumenti di registrazione audio.

La classe è composta da 20 alunni.

Destinatari: classe IV - Scientifico opzione Scienze Applicate.Tempi di realizzazione: 8 ore (settembre-aprile) + viaggio d'istruzione a Roma.Azione interdisciplinare: disciplina inglese.

- conoscenza del contesto storico e socio-culturale di Roma tra il XV e il XVII sec.- capacità di analisi, estrapolazione e rielaborazione critica delle informazioni verbali e scritte.- conoscenze di base nell'utilizzo di PC e nell'elaborazione audio e video.

Ho verificato l'esistenza dei prerequisiti e provveduto a fornire le conoscenze necessarie:

2A

4G

FINALITA' DELL'ANALISI

  • Rendere l'intervento didattico assimilabile da tutto il gruppo classe.
  • Rilevare la presenza dei prerequisiti necessari per affrontare positivamente l'UdA e raggiungere gli obiettivi didattici.

Ho creato i gruppi di lavoro in base al livello delle loro capacità, degli interessi, delle motivazioni, dei bisogni, e del contesto socio-ambientale, in modo da adattare al meglio l'intervento didattico.

Per un'educazione al Patrimonio

Il patrimonio culturale è l'insieme di beni culturali e paesaggistici, che costituiscono la ricchezza di un luogo e della relativa popolazione, e che hanno un particolare interesse a livello artistico, storico, bibliografico, etno-antropologico o archivistico.

“educare al patrimonio significa qualcosa di più che accogliere informazioni sul passato e su siti storici"; significa avere un “approccio interattivo alla responsabilità”, necessario per conservare il patrimonio culturale a livello locale e ovunque. "occorre rendere gli studenti consapevoli della necessità di avere un ruolo attivo ed una responsabilità nella protezione del Patrimonio."

abstract da "Progetto Europeo Heritage Education", 2002

Obiettivi

Attività di dibattito: "A tuo parere, è importante il Patrimonio storico-artistico? Perché?"

il Patrimonio storico-culturale è il "legame tra memoria del passato e proiezione nel futuro".

estratto da "bellezza, costituzione e paesaggio", M.A. Cabiddu (traccia B2, Esame di Stato 2024)

Obiettivi educativi e didattici

Definiti in base alle Indicazioni ministeriali e al PECuP, ossia l'intelaiatura su cui la scuola redige il PTOF.

Finalità

Risultati di Apprendimento

CLASSI II: - "Acquisire il senso della responsabilità personale verso sé stessi e verso la comunità - sia scolastica che civile".- maturare consapevolezza del valore del nostro Patrimonio.CLASSI III: - "Sviluppare le competenze di comprensione,analisi e sintesi".CLASSI IV: - "Acquisire l’abitudine alla riflessione sistematica e alla personale e critica rielaborazione dei contenuti appresi".- saper scegliere e valutare le fonti di informazione.

Nello specifico: quali obiettivi hanno raggiunto?

"Sviluppare le competenze di comunicazione orale e scritta", grafica e visiva.Essere in grado di lavorare assieme e di "partecipare attivamente al processo di apprendimento".

Costruzione dell'attività: si è lavorato in modo diverso per ogni anno a seconda degli obiettivi da raggiungere e delle competenze da sviluppare

  • Stimolare l'interesse critico dello studente nei confronti della disciplina e dello studio della Storia dell'Arte.
  • Sviluppare la consapevolezza del valore dei beni culturali e del ruolo che hanno avuto nello sviluppo della storia della cultura come testimonianza di civiltà nella quale ritrovare la propria e l'altrui identità.
  • Trasmettere la necessità di una corretta e consapevole fruizione e valorizzazione del Patrimonio artistico italiano.
  • Sensibilizzare ai concetti di tutela e conservazione nei confronti del Patrimonio storico-artistico locale e Nazionale.

  • Essere consapevoli del significato culturale del patrimonio artistico, della sua importanza anche come fondamentale risorsa economica, della necessità di preservarlo attraverso gli strumenti della tutela e della conservazione;
  • Conoscere i concetti principali relativi al contesto storico-culturale di riferimento.
  • Conoscere le caratteristiche fondamentali, formali e iconologiche del periodo storico e socio-culturale di riferimento, nonché le conseguenti innovazioni apportate al linguaggio artistico.
  • Essere capaci di rielaborare, di personalizzare e di ampliare autonomamente quanto studiato.

LINEE GENERALI (Indicazioni Nazionali) per il Liceo Scientifico. Essere in grado di leggere le opere architettoniche e artistiche:

  • per saperle apprezzare criticamente;
  • saperne distinguere gli elementi compositivi;
  • acquisire una terminologia e sintassi descrittiva appropriata;
Acquisire i linguaggi espressivi specifici;
  • Saper riconoscere i valori formali, non disgiunti dalle intenzioni e dai significati;
  • Saper svolgere una lettura formale e iconografica;
Saper collocare un'opera d'arte nel contesto storico-culturale;
  • Riconoscerne i materiali e le tecniche, i caratteri stilistici, i significati e i valori simbolici, il valore d'uso e le funzioni, la committenza e la destinazione;
Essere consapevoli del grande valore della tradizione artistica del passato:
  • comprendere il ruolo che il patrimonio artistico ha avuto nello sviluppo della storia della cultura;
Lo studio dei fenomeni artistici ha, come asse portante, la Storia dell'Architettura:
  • lo studio della Storia della Città andrà a considerare i singoli oggetti architettonici come parte integrande di un determinato contesto urbano.

Competenze e Abilità

Conoscenze

Competenze

Definiti dalle Indicazioni Nazionali (e in riferimento alle competenze chiave di cittadinanza per l'apprendimento permanente), l'obiettivo è far maturare allo studente:

CLASSI II: - saper riconoscere ed esporre le caratteristiche fondanti dell'arte ravennate del V-VI sec.CLASSI III: - saper individuare e sintetizzare le caratteristiche principali dell'arte fiorentina del XIV-XV sec.CLASSI IV: - saper contestualizzare, analizzare e approfondire l'arte romana del XV-XVII sec.

Nello specifico: quali competenze hanno maturato?

Costruzione dell'attività: diversificazione delle attività e degli strumenti didattici utilizzati a seconda della classe

Sviluppo di capacità informatiche e digitali attraverso l'utilizzo degli strumenti digitali dei laboratori (diversi da quelli a cui gli studenti sono maggiormente abituati): PC, software di editing audio-video ed elaborazione grafica.

  • Essere in grado di osservare con consapevolezza la produzione artistica del periodo di riferimento, per poterla apprezzare criticamente e saperne distinguere gli elementi formali e compositivi;
  • Essere in grado di utilizzare una terminologia e una sintassi descrittiva appropriata
  • Essere in grado di collocare la produzione artistica nel corretto contesto storico-culturale e di riconoscere i materiali e le tecniche, i caratteri stilistici, i significati e i valori simbolici, il valore d’uso e le funzioni, la committenza e la destinazione;
  • Comprendere i linguaggi espressivi specifici dei principali protagonisti del periodo artistico di riferimento, ed essere capace di riconoscerne i valori formali non disgiunti dalle intenzioni e dai significati, avendo come strumenti di indagine e di analisi la lettura formale e iconografica;
COMPETENZE CROSS-CURRICOLARI:
  • Integrare lo studio dell'arte con la produzione di materiale multimediale:
    • Acquisire competenze digitali attraverso l'uso delle TIC;
  • Sviluppare senso critico nella scelta delle fonti di informazione;
  • Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici attraverso il confronto fra epoche e fra aree geografiche e culturali:
    • Maturare rispetto per le testimonianze;
    • Sviluppare competenze sociali, di relazione e discussione attraverso il peer-learning.

  • Conoscere e distinguere le caratteristiche peculiari della produzione artistica del periodo di riferimento, anche sotto il profilo del contesto socio-culturale;
  • Riconoscere nelle opere artistiche gli elementi grammaticali e tecnici del linguaggio visivo (scelte di composizione volumetrica e spaziale, caratteristiche formali, luce, forma e colore) individuando il loro significato espressivo;
  • Conoscere il significato sociale e politico attribuito all'arte nel periodo di riferimento.
  • Conoscere le novità delle tecniche e formali delle opere artistiche del periodo di riferimento.
  • Conoscere le opere significative legate al contesto storico e sociale del periodo di riferimento.
  • Riconoscere il Patrimonio Storico e Artistico conservato nel proprio territorio nazionale, in relazione all'Art. 9 della Costituzione Italiana.

COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA:

  • Realizzazione e sviluppo personale
  • Occupabilità
  • Inclusione sociale
  • Stile di vita sostenibile
  • Vivere in società pacifiche
  • Vita attenta alla salute
  • Importanza della cittadinanza attiva
Indicazioni Nazionali (D.L. 211/17 ottobre 2010) Raccomandazioni del Consiglio UE, 22 maggio 2018

Metodi e strategie

BrainstormingLezione interattiva/induttiva

Lezione dialogata e partecipata

Attività di laboratorio e produzione multimedialeViaggio/visita d'istruzione

Learning by Doing

Peer LearningAutovalutazione in presentazione a coppie

Cooperative Learning

Guide, esperti esterni e spiegazioni in loco

Alternare modalità e strumenti didattici differenti per favorire l'efficacia dell'intervento formativo

Stimolare la partecipazione attiva.

"... se faccio, capisco" Bruno Munari

Collaborare e partecipare per valorizzare le proprie e le altrui capacità.

Strumenti didattici

LIM & web

Le visite d'istruzione con guide esperte sono state usate come strumento di consapevolezza, considerate come un momento di approfondimento, consolidamento delle conoscenze e stimolo alla curiosità e all'interesse.

Laboratorio, PC, tablet

Classroom

Esperti esterni & visite d'istruzione

Libro di testo

Il libro di testo in adozione è stato il punto di riferimento costante per le attività in classe. Gli studenti sono stati stimolati all'uso della biblioteca.

Materiale multimediale integrativo (dispense, audiovisivi), di cui è stata stimolata la produzione. Fondamentale l'interazione con i musei virtuali online per gli approfondimenti.

Inteso come ambiente di apprendimento virtuale, archivio e raccoglitore di materiale, spazio di interscambio di conoscenze, in costante e organico aggiornamento.

A casa, in aula o in laboratorio multimediale, utilizzare le TIC, il web e software didattici per la maturazione delle competenze digitali.

Criteri di valutazione

Correttezza, conoscenza e approfondimento degli argomenti

Forma espositiva e utilizzo della terminologia appropriata

Capacità di sintesi e di estrapolazione delle informazioni

Capacità di dare definizioni adeguate

Capacità di rielaborazione critica delle informazioni

Capacità di utilizzo delle TIC. Forma espressiva efficace

Partecipazione attiva alle lezioni e rispetto della consegna

Continuità e impegno nello studio. Approfondimento e ricerca personale

RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI FORMATIVI

Pertitenza e qualità del materiale prodotto

Valutazione FormativaAttività, materiali ed interventi

Valutazione SommativaPresentazione del materiale finale (e messa in pratica delle capacità digitali acquisite)

Criteri di valutazione

Correttezza, conoscenza e approfondimento degli argomenti

Forma espositiva e utilizzo della terminologia appropriata

Capacità di sintesi e di estrapolazione delle informazioni

Capacità di dare definizioni adeguate

Capacità di rielaborazione critica delle informazioni

Capacità di utilizzo delle TIC. Forma espressiva efficace

Partecipazione attiva alle lezioni e rispetto della consegna

Continuità e impegno nello studio. Approfondimento e ricerca personale

Pertitenza e qualità del materiale prodotto

Valutazione FormativaAttività, materiali ed interventi

Valutazione SommativaPresentazione del materiale finale (e messa in pratica delle capacità digitali acquisite)

Confronto tra tutte le attività svolte durante il percorso di apprendimento per mettere in evidenza i miglioramenti.

Resoconto finale del processo di apprendimento (produzione di elaborati multimediali di difficoltà proporzionale rispetto all'anno scolastico).

Modalità di verifica e prodotti finali

CLASSI II

Registrazioni audio in formato "podcast" sulle opere studiate a Ravenna e Roma

Presentazioni grafico-testuali in formato "post social" sulle opere studiate a Firenze

CLASSE III

Prodotti multimediali in formato video sulle opere studiate a Roma

CLASSI IV

Capacità di sintesi ed argomentazione

Capacità di esposizione e collegamento

Capacità di riflessione e analisi critica

Capacità di confronto tra pari

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE SOMMATIVA

PRODOTTI FINALI

ricerche, prove, interventi