Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Popolo dell'islam

L'Arabia è una vasta penisola bagnata dal Mar Rosso e dall'Oceano Indiano, ed è divisa dal resto dell'Asia dal Golfo Persico. Fino al VII secolo, la penisola fu una regione di scarsa importanza, di cui alcune città erano allegate commerciali. L'Arabia era, ed è ancora, la maggior parte del territorio è composta dal deserto, punteggiato da oasi, caratterizzate da piccoli villaggi, abitate dai beduini.

o si convinse di essere stato scelto da Dio come profeta per diffondere ovunque un nuovo messaggio religioso.Nel 610 iniziò a predicare pubblicamente la nuova religione che portava in sé elementi tratti sia dalla religione ebraica sia da quella cristiana: affermava di essere inviato da Allah, in quale gli aveva rivelato, dall'arcangelo di Gabriele, tutte le verità della nuova fede, che furono raccolte del Corano.

Nato a La Mecca intorno al 570 da una famiglia di mercanti, si dedicò alla professione tradizione della famiglia, infatti, all' età di 25 anni entrò al servizio della ricca vedova Khadigia. Durante i viaggi, che doveva compiere per lavoro, era solito osservare le tradizioni dei luoghi, nel quali interessarsi alle consuetudini di coloro che ci abitavano, e rimase colpito dalla religione monoteista, tanto da arrivare a mostrare insofferenza per il politeismo, professato dal suo popolo. Secondo la tradizione, di ritorno dei suoi viaggi, Maometto è solito ritirarsi in una grotta presso La Mecca, per riflettere sul messaggio della religione ebraico-cristiana, e nella Notte del Destino si convinse di essere stato scelto da Dio come profeta per diffondere ovunque un nuovo messaggio religioso.Nel 610 iniziò a predicare pubblicamente la nuova religione che portava in sé elementi tratti sia dalla religione ebraica sia da quella cristiana: affermava di essere inviato da Allah, in quale gli aveva rivelato, dall'arcangelo di Gabriele, tutte le verità della nuova fede, che furono raccolte del Corano.

L'Arabia è una vasta penisola bagnata dal Mar Rosso e dall'Oceano Indiano, ed è divisa dal resto dell'Asia dal Golfo PersicFino al VII secolo, la penisola fu una regione di scarsa importanza, di cui alcune città erano allete commerciali. L'Arabia era, ed è ancora, la maggior parte del territorio è composta dal deserto, punteggiato da oasi, caratterizzate da piccoli villaggi, abitate dai beduini.

Sottotitolo

L'Arabia prima di Maometto

ABRAMO

Attraverso le vie carovaniere, si poteva commercializzare dalle regioni più interne per raggiungere il Mediterraneo, e da lì la Grecia e Roma. Dal VI secolo La Mecca, che già godeva di una posizione privilegiata come punto di snodo nei traffici commerciali tra il nord e il sud, acquistò un'importanza come luogo sacro e centro della religione politeista. Infatti, il Ka'ba, edificato secondo la tradizione da Abramo, si conservava accanto a quasi 500 idoli una pietra nera, ritenuta sacra perché inviata da Dio.

In antichità, sorsero nella penisola alcune città ricche e potenti, che divennero il centro di un commercio di aromi, spezie e pietre preziose.

L'Arabia è una vasta penisola bagnata dal Mar Rosso e dall'Oceano Indiano, ed è divisa dal resto dell'Asia dal Golfo Persico. Fino al VII secolo, la penisola fu una regione di scarsa importanza, di cui alcune città erano allete commerciali. L'Arabia era, ed è ancora, la maggior parte del territorio è composta dal deserto, punteggiato da oasi, caratterizzate da piccoli villaggi, abitate dai beduini.

IDOLI

PIETRA NERA

Attività commerciali e credenze religiose

CORANO

KHADIGIA

ALLAH

Nato a La Mecca intorno al 570 da una famiglia di mercanti, si dedicò alla professione tradizione della famiglia, infatti, all' età di 25 anni entrò al servizio della ricca vedova Khadigia. Durante i viaggi, che doveva compiere per lavoro, era solito osservare le tradizioni dei luoghi, nel quali interessarsi alle consuetudini di coloro che ci abitavano, e rimase colpito dalla religione monoteista, tanto da arrivare a mostrare insofferenza per il politeismo, professato dal suo popolo. Secondo la tradizione, di ritorno dei suoi viaggi, Maometto è solito ritirarsi in una grotta presso La Mecca, per riflettere sul messaggio della religione ebraico-cristiana, e nella Notte del Destino si convinse di essere stato scelto da Dio come profeta per diffondere ovunque un nuovo messaggio religioso.Nel 610 iniziò a predicare pubblicamente la nuova religione che portava in sé elementi tratti sia dalla religione ebraica sia da quella cristiana: affermava di essere inviato da Allah, in quale gli aveva rivelato, dall'arcangelo di Gabriele, tutte le verità della nuova fede, che furono raccolte del Corano.

Maometto, il Profeta

ISLAM

E'GIRA

La nuova religione prese nome di islam ed esigeva dal credente una completa sottomissione alla volontà di Allah e ai precetti contenuti nel Corano, che riguardavano gli aspetti della vita della comunità. I fedeli dell'islam presero io nome di muslim o musulmani La reazione dei concittadini non fu inizialmente positiva, tanto che il profeta dovette abbandonare la città e ritirarsi a Yatrib, in seguito chiamata Medina. La partenza di Maometto per Yatrib nel 622 venne chiamata Ègira, e segnò il punto di partenza di un nuovo computo del tempo.

L'islam e l'E'gira

A Medina, Maometto progettò di unire gli Arabi in un'unica comunità religiosa e politica, ed in pochi anni riuscì a conquistare il consenso dei seguaci e convinse le tribù di beduini a superare il loro isolamento. Otto anni dopo l'Égira, Maometto tornò a trionfare La Mecca, liberò Ka'ba dagli idoli, ma conservò il culto della pietra nera, facendo della Ka'ba il più importante luogo di culto dell'islam. Nel 632, alla sua morte, la nuova religione si era diffusa in tutta l'Arabia che dal punto di vista politico stava assumendo un assetto unitario.

Ritorno vittorioso a La Mecca

La religione islamica si fonda su 5 precetti fondamentali, definiti anche pilastri:

  1. professione di fede assoluta in Allah e la fedeltà totale alla predicazione di Maometto;
  2. preghiera, che il fedele deve ripetere 5 volte al giorno;
  3. digiuno dall'alba al tramonto nel mese del Ramadàn;
  4. elemosina, il fedele deve destinare la decina parte di quanto guadagna in beneficenza;
  5. pellegrinaggio a La Mecca.
Oltre all'osservanza dei precetti, il musulmano è tenuto a diffondere la religione islamica tra coloro che non la conoscono e si sentirono autorizzati a combattere la guerra santa contro gli infedeli: il Jihad.Coloro disposti a a sacrificare la vita per la diffusione dell'islam erano meritevoli e potevano contare sulla benevolenza di Allah, che li avrebbe ricompensati con la felicità eterna in Paradiso.

5 pilastri dell'islam

Califfi e la 1° espansione

Dopo la morte di Maometto, gli arabi furono governati da un capo politico e religioso eletto tra i capi delle tribù, chiamato califfo.I primi 4 califfi consolidarono l'organizzazione sociale e politica degli Arabi musulami seguendo l'esempio del Profeta, ma operarono anche una espansione militare: occuparono Siria, Mesopolitana, Persia, Egitto, e le coste dell'Africa settentrinale fino in Tunisia.Nel 661, dopo la morte di Alì, il califfato diventò ereditario all'interno della dinastia degli Omayyadi.La capitale fu trasferita da Medina a Damasco, in Siria.Nel 711, dall'Africa, gli arabi superarono lo Stretto di Gibilterra e occuparono la Spagna e avanzarono oltre i Pirenei, ma furono fermati nel 732 da Carlo Martello nel corso di una batttaglia in Poitiers.Verso oriente conquistarono le regioni dell'India e l'area della città di Samarcanda, ai confini con l'Impero cinese.

centro dell'Impero islamico verso oriente e fondarono la nuova capitale Baghdad.La dominazione araba raggiunse la massima espansione nella 1° metà del IX secolo e il territorio costituì un unico Impero islamico.Dal VII secolo gli Arabi governarono i territori conquistati contando sulla forza dell'esercito e si accontentarono di mantenere il controllo militare dei territori conquistati.La religione ufficiale dell'Impero era l'islam, gli Arabi non imposero con violenza la loro religione: tutti erano liberi di professare la propria fede, con l'unico obbligo, per chi non era musulmano, di pagare una tassa speciale.

Nel 750, il califfato passò alla dinastia Abbasidi, che manterranno il poterefino al XII secolo e spostarono il

Nascita e l'organizzazione dell'impero islamico

L'Impero arabo fin da subito ebbe difficoltà a mantenersi unito: si frantumò nei califfati autonomi di Marocco, Tunisia, Egitto, Siria e Spagna.Si diffuse il fenomeno della pirateria: predoni arabi o Saraceni stanziati in Africa e in Spagna attaccavano le coste dell'Italia e della Francia meridionale saccheggiando città e villaggi.I Saraceni giunsero a controllare le vie commerciali più importanti, depredando viaggiatori e commercianti, persino Roma fu saccheggiata.Anche la Sicilia e le coste della Sardegna furono alla fine occupate dagli Arabi.La Sicilia ricavò vantaggi economici dalla dominazione musulmana e rimangono tracce anche in molte manifestazioni artistiche, soprattutto architettoiche.

Divisioni politiche e la pirateria

staccò la setta sciita.Gli sciiti si ispiravano all'insegnamento di Alì, che sosteneva un'interpetrazione più rigorosa della religione islamica e soprattutto la sovrapposizione tra l'autorità politica e quella religiosa.L'unità culturale musulmana unica rimase la lingua araba e unica pre la moneta e questo facilitò lo sviluppo del commecio interno verso l'esterno, e gli Arabi svolsero un ruolo di meditazione tra l'Oriente e l'Occidente.Fiorente era la produzione artigianale.

SUNNITA

SCIITA

L'unità religiosa araba venne meno e dalla religione tradizionale, detta sunnita, si

Divisioni religiose e l'unità economica e culturale

FINE

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.milanotoday.it%2Fattualita%2Ftramonto-infuocato-rosso-3-settembre-2023.html&psig=AOvVaw3wFVkQFUoZWKD_ZqAPH2QZ&ust=1718792914681000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCPDTr9345IYDFQAAAAAdAAAAABAE

"EMIGRAZIONE"

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE

Da khalifa significa "successore"

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE

"SOTTOMETTERSI"

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE

Meteorite grande come un pugno e rappresentava l'elemento unificatore delle tribù arabe

Mantenere separati il potere civile da quello religioso

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE

PATRIARCA BIBLICO

Da bedawi significa "abitante del desero".Pastori nomadi e allevatori di dromedari che vivevano in tribù indipendenti

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE

Derivante dal greco éldolon "immagine" o "statua"

Pastori nomadi e allevatori di dromedari che vivevano in tribù indipendenti e molto spesso erano in lotta per il controllo delle oasi più fertili

"setta" o "fazione"

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE

"dio per eccellenza"

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fflaviofirmo.wordpress.com%2F2017%2F04%2F02%2Fla-prima-moglie-di-maometto%2F&psig=AOvVaw1pXqPUPA2mfkwOXo-4AZJy&ust=1718786696154000&source=images&cd=vfe&opi=89978449&ved=0CBEQjRxqFwoTCOiYo8fh5IYDFQAAAAAdAAAAABAE