Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

IL TEMPO

Ideato da Dalila Sorrentino iii°a

ELABORATO FINALE INTERDISCIPLINARE

"

IL TEMPO, CLESSIDRA DI MORTE

IL TEMPO

Se nessuno me lo chiede, io so cos'è, se cerco di spiegarlo a chi me lo chiede non lo so."

-Sant'Agostino

IL TEMPO

Uno dei tanti poeti che tratta la "Concezione di tempo" è Giacomo Leopardi che nella sua Recanati, conducendo una vita solitaria, a soli 21 anni compone la poesia "Infinito".

In un primo momento per Leopardi il tempo è una forza negativa, antagonista alle speranze umane. In seguito si distaccherà da questa visione "foscoliana" e troverà nel tempo un prezioso alleato, per arrivare alle risposte che sta cercando. Inoltre se per Foscolo la dimensione verticale della poesia veniva in aiuto al poeta sottraendolo alla tirannia del tempo, per Leopardi la poesia non deve ingannare chi la legge o chi la redige, ma deve inevitabilmente registrare il fallimento anche di se stessa, in quanto incapace di fornire delle risposte ai bisogni innati dell'uomo.

IL TEMPO

In questi quindici versi endecasillabi sciolti, Leopardi concentra una profonda esperienza interiore trasportandoci in un viaggio tra ciò che è delimitato "Finito", e che va oltre le possibilità dei nostri sensi ed è raggiungibile solo mediante l'immaginazione.

L'INFINITO Sempre caro mi fu quest'ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte dell'ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, l'interminato spazio di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete io nel pensier mi fingo; ove per poco il cor non si spaura. E come il vento odo stormir tra queste piante, io quello infinito silenzio a questa voce vo comparando; e mi sovvien l'eterno, e le morte stagioni, e la presente e viva, e il suon di lei. Così tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare.

Il poeta vuole percepire la sensazione di assenza dal tempo nel momento in cui ci si trova e non dopo, quando, avendo ripreso il contatto con la realtà temporale, è automaticamente uscito da quella sensazione atemporale. Ecco la percezione dell'infinito: riuscire ad essere fuori dal tempo con la mente ed avere la prova tangibile di esserci.

IL TEMPO

Nel suo piccolo l'uomo può variare le sorti della propria vita e di quella altrui con lo scorrere del tempo. Questo è ciò che sostiene Greta Thunberg, una studentessa svedese che in pochissimo tempo è divenuta il simbolo di tutti quei giovani e meno giovani intenzionati a battersi per l'ambiente e contro il cambiamento climatico.

IL TEMPO

Questo obiettivo se lo è posto anche l'Agenda 2030 con il goal n.7 sul maggiore utilizzo delle energie rinnovabili.

IL TEMPO

Prima degli innumerevoli eventi che hanno segnato il nostro pianeta la Terra era ben diversa. Secondo la scienza ha avuto origine circa 4,6 miliardi di anni fa da una nebulosa.

Mentre secondo la religione Cattolica il mondo si è formato ad immagine e somiglianza di Dio.

IL TEMPO

Un autre auter qui parle du temps dans ses oeuvres est Jules Verne.Écrivain du XIX siècle, passionné de decouvertes scientifiques, il vécut à l'époque de grand progrès comme l'électricité, le téléphone, le télégraphe et les machines à vapeur. Verne est un pionnier des romans de science-fiction.

IL TEMPO

Con il passare degli anni anche noi esseri umani ci siamo evoluti e siamo tutt'oggi in continua evoluzione. Ma soprattutto con lo scorrere del tempo compiamo un ciclo: nasciamo, cresciamo, ci riproduciamo, invecchiamo e moriamo.

I centenari

Il cosiddetto "studio dei centenari" è uno dei pilastri fondamentali della ricerca scientifica odierna e ci ha permesso di scoprire come un determinato tipo di persone riesce a vivere così a lungo. Nel corso degli ultimi decenni sono state svolte diverse ricerche in alcune zone del mondo con la più alta presenza di individui centenari ed ultracentenari, e hanno scoperto che anche se vivono in aree differenti, condividono un certo tipo di alimentazione.

In mitologia lo denominavano "elisir di lunga vita", ovvero una pozione in grado di conferire l'eterna giovinezza o l'immortalità. Sfortunatamente questa pozione non esiste ma ci sono differenti soluzioni per garantirci una lunga vita.

Alcune indagini, inoltre affermano che i centenari in buona salute condividono delle caratteristiche positive della personalità o delle risorse psicologiche come ad esempio la vitalità, la positività, la socialità o la resilienza ossia la capacità di superare le avversità ed uscirne rinforzati. È necessario però, dedicare del tempo anche allo sport o ad una semplice passeggiata per garantire una vita lunga ed in salute.

IL TEMPO

A character in english literature who aspired to the "long-life elixir" was Dorian Gray. The portait of Dorian Gray was written by Oscar Wilde and it is only and most important novel.

Dorian retains his charm and youth while the painting shows the sign of time, vices and corruption, becoming orrible. Dorian indulges in any forbidden pleasure, and reaches the height of is debauchery when he kills the artist, Basil Hallward, because he believes that the portait, and not is behaviour, are responsible for his fate. So he decides to destroy the painting bt piercing the canvas witha knife, but doing so causes his death, and the portait reverses to its original perfection.

IL TEMPO

Un altro artista che si interroga sul tempo è Salvador Dalì, uno dei massimi esponenti del Surrealismo.

La persistenza della memoria

Questo movimento ingloba l'arte, il cinema, la letteratura, il teatro, la musica e si ispira alle teorie di Sigmund Freud, padre della psicoanalisi, e proprio come lui gli artisti di questa corrente orientano la loro attività sulla manifestazione dell'inconscio che si rivela attraverso sogni, allucinazioni e ricordi considerati degli elementi di surrealtà.

Nel suo quadro più celebre "la persistenza della memoria", Dalì raffigura un paesaggio costiero della costa Brava, visto in un suo sogno un po' inquietante, e i ricordi emergono con l'inconscio, per questo il paesaggio e gli oggetti appaiono deformati. Salvador Dalì associa e deforma liberamente gli orologi: tre orologi ricordano la durata di un evento che può essere dilatata nella memoria, l'unico orologio non deformato è ricoperto di formiche che sembrano divorarlo, come se indicassero l'annullamento di un tempo cronologico. Infatti, dato che il tempo è irrefrenabile non può essere scandito da un oggetto come l'orologio.

Guerra di movimento

IL TEMPO

1914

+

+

+

+

Guerra di logoramento

1914

+

Guerra lampo

1° settembre 1939

La tattica della "terra bruciata"

Giugno 1941

Conflitto Russia-Ucraina

Oggi

Venne sperimentata dalla Germania durante la Prima guerra mondiale, e prevedeva un rapido attacco sul fronte per annientare la Francia e l'Impero Russo. In seguito, però ad un attacco sferrato dalle truppe francesi, i tedeschi fallirono con questa tattica, non riuscendo più a sferrare attacchi decisivi, e rimasero fissi nelle loro posizioni.

Venne definita anche "guerra di logoramento", perché si combatteva all'interno di trincee, ossia degli stretti e lunghi fossati scavati nel terreno dai soldati per proteggere le truppe, e mirava a consumare le risorse materiali nonché il morale del nemico per obbligarlo alla trattativa.

Durante la Seconda guerra mondiale, invece, venne messa in atto dai tedeschi la cosiddetta "guerra lampo" per attaccare la Polonia, che a differenza della guerra di logoramento permetteva di conquistare rapidamente vasti territori grazie all'impiego di bombardamenti aerei o mezzi corazzati, senza conferire ai nemici la possibilità di reagire.

Nel giugno del 1941, Hitler era convinto che la guerra volgesse ormai a suo favore e così decise di attaccare l'URSS perché voleva eliminare le popolazioni slave considerate una razza "inferiore" da sottomettere. Mediante l'operazione Barbarossa, infatti, i tedeschi colsero impreparato Stalin e penetrarono nel territorio sovietico, giungendo a pochi chilometri da Mosca. Ciononostante il rigido inverno russo frenò l'avanzata tedesca e l'Armata rossa ebbe il tempo di riorganizzarsi grazie all'invio di nuove armi e contingenti. I sovietici allora attuarono la tattica della "terra bruciata" utilizzata circa un secolo precedente contro Napoleone e consisteva nel distruggere e bruciare tutto il raccolto agricolo per impedire ai nemici di rifornirsi.

Tutt'oggi si susseguono dei conflitti crudeli e spietati come quello tra Russia e Ucraina che inizialmente doveva essere una guerra lampo ma si è poi tramutata in una guerra di logoramento.

IL TEMPO

In tutte le cose c'è un ritmo segreto, nascosto, che pulsa in maniera continua e costante. C'è un ritmo che associamo alla musica, che imcornicia le note, che si compone di strutture stabili nello spazio, che ci fa muovere braccia e gambe e che ci insegnano per seguire la cadenza regolare del tempo.

E c'è un ritmo che ci appartiene indistintamente, che pulsa irrefrenabile in ognuno di noi, nella vita. È il ritmo naturale che abita in noi, in tutti gli esseri viventi, in tutte le cose. È nel cuore di respiri, pensieri, forme, battiti, direzioni, movimenti....siamo noi

Grazie per l'attenzione