Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

SITTING BULL

Horizontal infographics

RUGBY WORLD CUP 2019

Horizontal infographics

GRETA THUNBERG

Horizontal infographics

FIRE FIGHTER

Horizontal infographics

VIOLA DAVIS

Horizontal infographics

LOGOS

Horizontal infographics

Transcript

1945

1903

lE sUFFRAGETTE

1963

1968

OGGI

La Disobbedienza Civile

La disobbedienza civile è una forma di protesta non violenta a cui fanno ricorso i cittadini quando ritengono che le leggi e l'autorità dello Stato non siano giuste. Ho scelto questo argomento perché sono contraria all’uso della violenza per combattere qualsiasi forma di ingiustizia e violazione dei diritti.Io sono convinta che le leggi vadano rispettate da tutti, ma se una legge è ingiusta, discriminante o mette a rischio il nostro futuro trovo corretto che si manifesti il proprio dissenso attraverso forme di protesta non violente.Ho scelto questo argomento prendendo spunto dal libro: '' Il Paese Nero'' e dalle proteste non violente dei Friday For Future e di Ultima Generazione dei giorni nostri.

lA RESISTENZA

MARTIN LUTHER KING

Tommie Smith e John Carlos

Friday for Future - Ultima Generazione

IL RUOLO DELL'ARTE

.

La nostra casa è in fiamme. (Greta Thunberg)

Sono le variazioni a lungo termine delle temperature soprattutto dovute alle attività umane, come la combustione fossile e gli allevamenti intensivi, con effetti letali sull'ambiente e gli animali compreso l'uomo.

I Cambiamenti Climatici

L'energia rinnovabile si ottiene grazie a fonti naturali inesauribili o a processi che si rigenerano naturalmente entro i nostri tempi di consumo. Le principali tipologie sono l’energia solare, l’eolica, l’idroelettrica, la geotermica, la maremotrice e quella derivata dalle biomasse.

Energie Rinnovabili

La disobbedienza civile, attraverso la sua storia e impatto, ci ricorda il potere della protesta non violenta nell'ottenere cambiamenti significativi occorre però evitare che da forma di protesta non violenta si trasformi in rivolte e guerre civili.

Conclusioni

28 AGOSTO 1963L'attivista per i diritti civili Martin Luther King ha guidato movimenti di disobbedienza civile per combattere la segregazione razziale nell'America degli anni 60.

Anche gli artitisti attraverso le varie forme espessive dalla musica alla pituura alla scultura hanno da sempre manifestato il loro dissenso . Nella musica abbiamo in Italia l'esempio de I Canti della Resistenza, tra cui Bella Ciao e Fischia il Vento

Qui a Milano possiamo vedere all’ Hangar Bicocca i Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer . Un'opera maestosa che rappresenta la distruzione portata dalla guerra attraverso sette torri di 18m apparentemente instabili e pericolanti.

Da protesta isolata di una studentessa quindicenne, si è trasformata in un movimento globale. Obiettivo: azzerare le emissioni da combustibili fossili.

FRIDAYS FOR FUTURE

Questi giovani voglio sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi dei cambiamenti climatici ignorati dai governi per conveninza economica e spingere sempre di più sulla green economy e le energie rinnovabili

ULTIMA GENERAZIONE

+

LE SUFFRAGETTE

Le suffragette hanno usato azioni non violente per ottenere il diritto di voto per le donne nel movimento per i diritti delle donne.

LES DROITES DES FEMMES

La condition de la femme dans beaucoup pays du monde aussi aujourd'hui est souvent très difficile.

.

Durante la seconda guerra mondiale, in Italia, abbiamo l’esempio di opposizione non violenta verso il regime nazi-fascista con la resistenza passiva.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam faucibus eros in varius egestas. Proin nec odio urna. In hac habitasse platea dictumst. Sed eget nunc vitae turpis aliquam placerat. Maecenas id tellus pulvinar, congue augue in, lobortis lorem. Nulla facilisi. Curabitur rutrum turpis eu lobortis pretium. Aliquam vel consectetur nisl. Proin volutpat purus sit amet diam venenatis, sed cursus ante venenatis. Sed scelerisque diam dolor, ac consectetur mi elementum eget.

Write a title here

I due atleti medaglia d’oro e bronzo nei 200m, alle Olimpiadi di Citta del Messico, alzarono il pugno con un guanto nero, simbolo del Black Power durante l’inno nazionale americano. Fu una silenziosa denuncia verso le ingiustizie e le discriminazioni che continuavano negli USA.