Want to make creations as awesome as this one?

More creations to inspire you

Transcript

La Moto GP e il Motore a scoppio

Tecnologia

Le Olimpiadi del 1936,l'Assoiciazione Balilla i Totalitarismi,

Storia

Roland Garros

Francese

Probabilità che un atleta vinca la medaglia d'oro

Matematica

Il sistema nervoso

Scienze

Umberto Saba - GOAL

Italiano

Il doping

Inglese

Religione

Arte

Monet-Cap D' Atibes

Musica

Pelè e le sue canzoni

Educazione fisica

Le differenze tra Tennis e Badminton

Geografia

Gli Stati Uniti d'America

Il 3 obbiettivo dell'Agenda 2030

Educazione Civica

SPORT

Le 7 parole chiave dette dal Papa sullo sport

UMBERTO SABA -GOAL Umberto Saba nacque a Trieste nel 1883, dopo l'abbondono da parte del padre Umberto Poli venne cresciuto da sua madre e dalla balia Peppa Sabaz da cui lo scrittore prese lo pseudonimo Saba. dopo il doloroso distacco dalla balia vive a Pisa , Firenze, Milano contribuendo alla prima guerra mondiale. Dopo la guerra fa ritorno nella sua città natale aprendo una libreria. Nel 1938 si sposta a Parigi per sfuggire alle perfide leggi razziali emanate da Mussolini nello stesso anno, fece rientro in patria nel 1943 con la comparsa della Repubblica di Salò. Costretto a rifugiarsi a Firenze e Roma a causa delle deportazioni muore a Gorizia nel 1957. Il Canzoniere è la raccolta di tutte le poesie di Saba, pubblicato in prima edizione nel 1921 e in terza edizione nel 1948; il titolo è ispirato all'opera di Petrarca , le sezioni dell' opera si susseguono secondo l'ordine di composizione, illustrando la vita dello scrittore. Umberto Saba predilige tematiche quotidiane in un linguaggio semplice e preciso. Lui coglie i valori profondi dell'esistenza ambientando le sue opere in ambienti umili. Umberto Saba si basa su una poesia onesta ponendo da simbolo la sua esperienza personale come condizione umana. La vita di Saba è caratterizzata da un contrasto tra felicità e sofferenza che lui descrive come "doloroso amore". Lo stile è semplice e lineare che contrasta gli stili di quel periodo, stabilisce comunicazioni col lettore usando rime e metriche letterarie. GOAL Goal è una poesia formata da tre sestine endecasillabi con rime varie. La poesia affronta la gioia di fare goal e la tristezza di subirlo. nella prima sestina la squadra che subisce goal per non vedere la luce del sole descritta come "amara" , si cerca di rialzarsi per continuare la fatica nonostante l'accaduto. Nella seconda strofa si narra la gioia dei tifosi che vanno a esultare insieme ai giocatori della squadra che ha fatto goal. Nella terza strofa strofa è descritta la gioia del portiere della squadra in vantaggio che è talmente felice da fare una capriola e in seguito esclamando "anch'io son parte" per chiarire che l'obbiettivo è stato raggiunto anche grazie alla sua collaborazione.

L'AGENDA 2030 E IL TERZO OBIETTIVO DELL'AGENDA 2030 Il 25 settembre 2015 fu istituita l'Agenda 2030. Essa contiene 17 obiettivi che si devono svolgere entro il 2030 per avere un futuro migliore. Il terzo obiettivo dell'agenda 2030 riguarda la salute e i benessere, la nostra salute è alla base della vita e il benessere è fondamentale per vivere in un mondo in continua evoluzione. La salute, in particolare la salute e il benessere fisico dipende soprattutto da noi, praticare regolarmente sport aiuta molto il nostro organismo a lavorare bene e non andare sovrappeso e mangiare equilibrato, un buon esempio è la dieta mediterranea. Il terzo obbiettivo dell'agenda 2030 non riguarda noi stessi ma si riferisce in particolare a temi come ridurre la mortalità materno-infantile, evitare o estinguere possibili pandemie, curare malattie genetiche, trasmissibili e croniche promuovendo quindi la salute mentale. Per raggiungere questi obbiettivi è conseguente che non bisogna avere guerre, carestie o pandemie, ma fattore ancora più importante è l'avanzamento della tecnologia medica per curare sempre più malattie mortali o molto dolorose come la lotta al cancro.

IL TENNIS E IL ROLAND GARROS Tennis et Roland Garros Les origines du tennis sont français ; son ancentre est en effet le jeu de paume, inventè en France et introduict en Angleterre par le Duc d'Orelans au XV siécle! Les Anglais s'en passionnent et le font évouler jusqu'à sa forme moderne. Beaucoup de termes dérivent du français : "tennis" provient de "tenez", "love" pour dire "zero" derivé du français l' "oeuf", "let" pour indique la balle qui touche le filet pedant le filet. Creé en 1925, le tournoi de Roland Garros est l'une de quatre "Grand Chelem". Est organisé par la Fédération française de tennis ,il est joue chaque année et dure 15 jours: la premiére de Juin. Avec l'Open d'Australie, l'US Open et Wimbledon est un des quatre tournois du grand Chelem. Les champion se défient sur terre battue en simple et en double, Roland Garros a beaucoup de courts les plus importants sont -Le court central Pilippe Chatrier, construiten en 1927 avec 15.000 places. -Le court Suzanne Lenglen, qui date de 1994 et peut accueillir près de 10.000 spectateurs.

LE OLIMPIADI DEL 1936, L'ASSOCIAZIONE BALILLA E I TOTALITARISMI Le Olimpiadi del 1936 furono organizzate a Berlino. Hitler decise di abbellire Berlino nel miglior modo possibile, creando nuovi stadi, ristrutturandone altri in modo tale da dimostrare la grande potenza della Germania. Le Olimpiadi erano l'occasione per rendere ancora più forte e convincente la propaganda nazista. Gli Stati Uniti cercarono di boicottare le Olimpiadi per non essere partecipi del successo di Hitler che avrebbe fatto di tutto pur di far vincere la squadra tedesca. Gli Stati Uniti cercarono di boicottare l’evento perché consapevoli che la politica di Hitler violava i diritti umani. La squadra statunitense aveva ben dieci atleti di colore, un vero e proprio schiaffo ai principi della razza ariana. L’umiliazione più grande inflitta ad Hitler fu proprio la vittoria dell’afroamericano Jesse Owens che era riuscito a partecipare alle Olimpiadi a causa dell’espulsione di due atleti ebrei. Owens vinse quattro medaglie d’oro, come nessun altro in quella edizione: nei 100 e 200 m, nella staffetta x 100 e nel salto in lungo. Jesse Owen un americano nero dimostrò al mondo intero che la razza ariana non era superiore a nessun’altra. Inoltre, Hitler fu ulteriormente umiliato perché Owens indossò delle scarpe di un’azienda tedesca che aveva voluto sostenerlo, nonostante i divieti imposti da Hitler. Una volta tornato in America, Owens fu celebrato come un eroe, tuttavia la strada per i diritti era ancora lunga: infatti, dopo le celebrazioni gli fu negata una stanza d’albergo e fu costretto a dormire in una cantina. In Italia Mussolini creò l’associazione BALILLA: vi partecipavano obbligatoriamente ragazzi dagli otto ai quattordici anni in quanto si riteneva che lo sport una preparazione adeguata per avere un’educazione militare utile al futuro dell’esercito italiano. Le ragazze erano escluse perché, secondo il fascismo dovevano solo dedicarsi alle faccende domestiche, i ragazzi, invece d’estate dovevano andare da soli con altri coetanei al mare o in montagna per imparare a stare senza i genitori e senza alcun aiuto. Le persone non sposate venivano tassate perché non contribuivano a generare figli utili all’esercito italiano. Lo sport giovanile e le organizzazioni Balilla dovevano rafforzare il potere di Mussolini che puntò a contrastare ogni forma di libertà culturale, imponendo a solo testi approvati dal regime. Le Olimpiadi, così come la radio, il cinema, le manifestazioni, le associazioni come quella Balilla erano strumenti di propaganda che venivano usate dai regimi totalitari per affermare il proprio potere. Della propaganda a scopo politico fecero ampiamente uso i tre regimi totalitari del '900: Mussolini in Italia, Hitler in Germania, Stalin in URSS.

LA MOTO GP E IL MOTORE A SCOPPIO Tra i vari sport , esistono anche gli sport che utilizza no mezzi con motore per gareggiare. I piloti, in particolare i piloti di Moto GP, subiscono forze G impressionanti e frequenze cardiache che superano i 150 battiti al minuto. Le moto da corsa che corrono in Moto GP devono essere adeguate sia alle esigenze del pilota e inoltre devono avere il maggiore rapporto peso/potenza; infatti le Moto GP spesso montano motori a quattro valvole ovvero V4e solitamente arrivano ad avere 280 cavalli e 120 nm di coppia segnalando sul tachimetro fino a 12.250 giri al minuto. I motori Moto GP sono motori a quattro tempi quindi compiono quattro fasi per riuscire a fare un giro : l'aspirazione, la compressione, lo scoppio, lo scarico. Nella prima fase l'albero a camme posto sopra il motore abbassa la valvola facendo entrare nel cilindro l'aria e la benzina , successivamente una scintilla fa scoppiare la benzina , il pistone con il funzionamento biella- manovella inizia a girare andando sotto e ritornando sopra la valvola si riabbassa facendo uscire i gas di scarico, questo avviene in una frazione di secondo perché con quattro di questi cilindri il motore di una Moto GP riesce a erogare fino a 12.250 giri di pistone al minuto.

IL DOPING Doping is the use of illegal substances (drugs) which the athletes use for improve their performance. The athletes use drugs to be stronger, most resistent and less tired. In ancient Rome and Greece the athletes for improve their performance they use a lot of honey and strychine. Blood doping is when red blood cells are taken from an athlete's body and they are frozen . Just before a competition red blood cells return and improve the athlete's performances. During the 1960 olimpic games in Rome the danish cyclist Knud Enemark died after 100 kilometres of race because he got anphetamines , after the death the IOC test was introduced.

L'INTERVISTA DEL PAPA SULLO SPORT Il Papa ha rilasciato un intervista rispondendo a una trentina di domande riguardanti lo sport, approfondendone 7che hanno come protagoniste delle parole chiavi. 1 Lealtà. Il Papa ci fa riflettere che usare scorciatoie ovvero il doping per essere migliori degli altri è contro la lealtà e il rispetto delle regole, le regole che sono state imposte per una competizione e senza di esse regnerebbe l'anarchia. Inoltre il Papa si sofferma che fare uso del doping è anche volere rubare a Dio quella scintilla che ha dato ad alcuni in forma speciale e maggiore. 2 Impegno. Se una persona ha talento non basta per essere bravi, come ci spiega la parabola dei talenti che narra di uomini che ottengono talenti mettendoli a frutto e ricavando profitto, mentre altri uomini nascondono il loro talento non mettendolo a frutto. Il Papa sfrutta questa metafora per chiarire che non basta essere talentuosi senza mettere tutto il proprio impegno in ciò che si fa. 3 Sacrificio. Il sacrificio significa dare sacralità alla fatica. Se un atleta fa fatica ma ha motivazione, trova nella fatica la gioia, al contrario chi fa fatica senza motivazione troverà soltanto tristezza. 4 Inclusione. Una delle più grandi capacità dello sport è l'inclusione, infatti quando si svolgono le Olimpiadi da sempre sono contrapposte a ogni segno di razzismo e scarto. Il papa ricorda anche che nelle Olimpiadi antiche le guerre venivano sospese in occasione delle Olimpiadi, anche al giorno d'oggi il mondo ogni quattro anni può fermarsi e chiedersi come sta. 5 Spirito di gruppo. Nello sport lo spirito di squadra è essenziale perché come dice il Papa una squadra è come un'orchestra ognuno dà il meglio di se coordinandosi con gli altri membri sotto la direzione dell'allenatore. grandi squadre che non collaborano possono perdere con piccole squadre ma unite. 6 Ascesi. Il significato di ascesi non è soltanto fare esperienza dal dolore, ma come chiarisce il Papa essere degli asceti è anche allontanarsi dal "centro" per vederlo e approfondirlo ancora di più, riscoprirne lo stupore. 7 Riscatto. Non basta sognare il successo, bisogna sudare freddo per ottenerlo. Le persone più bisognose riescono a fare gesta incredibili con pochi oggetti, cercando sempre di superare le persone che sono nate col talento pronto. Queste persone non si fanno raccontare la vita la vivono in prima persona. Il Papa finisce così la sua intervista lasciandoci punti fondamentali dello sport che possiamo credere futili ma in realtà sono pensieri fondamentali per un leale ma competitivo mondo dello sport.

GLI STATI UNITI Gli USA sono la nazione che ha vinto più medaglie d’oro nella storia delle Olimpiadi moderne. Lo sport negli Stati Uniti è molto praticato nelle scuole ed è un mezzo che permette di abbattere le barriere sociali: infatti, i ragazzi in difficoltà economiche che si distinguono in uno sport hanno l’opportunità di studiare al College grazie alle borse di studio. Lo sport per gli USA, come per tutte le grandi nazioni è anche un modo per dimostrare la propria forza ed eccellenza. Descrizione fisica Gli USA comprendono l’Alaska, stato a nord vicino al Polo nord ricco di ghiacciai e montagne, con un clima subpolare. Nella parte centrale il clima continentale, le pianure a nord caratterizzate dalle praterie hanno un clima continentale freddo; negli altopiani meridionali dove prevale la steppa o il deserto il clima è il continentale caldo. Le coste settentrionali che si affacciano sull’Atlantico hanno un clima oceanico freddo, mentre più a sud sulle coste c’è un clima oceanico caldo di tipo mediterraneo, in particolare in California il paesaggio è costituito da arbusti e cespugli simili alla macchia mediterranea, questo paesaggio è chiamato chappard. Fiumi principali: Missisipi- Missouri. Laghi: regione dei Grandi Laghi ( sono presenti le Cascate del Niagara) Montagne: Montagne Rocciose; Monti Appalachi Popolazione: si concentra sulle due coste. Grazie alle migrazioni è una popolazione multietnica. Industria: Gli USA sono la più grande potenza industriale del mondo sin dagli inizi del Novecento grazie al fatto che ha sfruttato le sue risorse idriche come il fiume Michigan, il fiume Houston, il Mississipi, le risorse minerarie come oro, argento, diamanti delle Montagne Rocciose, il petrolio presente in Alaska e in Texas. La nazione è molto attiva a livello industriale nel campo delle telecomunicazioni e dell’informatica, ad esempio ha aziende come Microsoft, Apple, Google e altre di tipo informatico

IL TENNIS E IL BADMINTON LE ORIGINI E LE TRADIZIONI Il tennis fu inventato nel XV in Francia e in seguito introdotto in Inghilterra, al giorno d'oggi esistono quattro grandi slam: AO open ( svolto a Melbourne), Roland Garros (svolto a Parigi), Wimbledon (svolto a Londra), US Open (svolto a New York), diversi master 1000 e altri master 500. Il badminton è stato inventato dopo gli anni '50 del secolo scorso ma alcune forme simili c'erano già prima. Il badminton ha tanti tornei importanti come la Thomas Cup o la Uber Cup, inoltre è diventata disciplina olimpionica. IL CAMPO E LE REGOLE I due campi sono diversi infatti il campo da tennis può essere di cemento, terra battuta o di erba, mentre il campo di badminton e in cemento. Il tennis permette di far toccare la pallina una volta a terra prima di impattarla con la racchetta ma se si vuole si può prendere la pallina al volo, purché il servizio rimbalzi una volta nel quadrante diagonale, c'è il secondo servizio, la rete tocca a terra e non supera un metro di altezza . Nel badminton il volano deve andare nel quadrante diagonale per essere valido, non c'è il secondo servizio e il volano si deve prendere a volo se cosi non fosse è punto perso, il badminton è un incrocio tra il tennis e la pallavolo infatti la rete non tocca a terra e supera un metro di altezza. Il punteggio nel tennis parte da 0 prosegue con 15, 30, 40, si sommano i due punteggi per verificare se si batte a destra o a sinistra nel campo; se i due giocatori si trovano sul 40 pari un giocatore deve avere due punti di vantaggio sull'avversario per vincere il game, 6 game formano un set se i due giocatori si trovano sul 5 pari di game un giocatore deve arrivare a fare due game senza che l'altro giocatore ne faccia uno, se il punteggio risulta sul6 pari di game si fa un tie break fino a 7 un giocatore batte il primo punto e in seguito si cambia battuta ogni due punti. Il badminton arriva fino a 21 il punteggio singolo del giocatore indica dove si deve battere nel campo se si arriva 20 pari un giocatore deve avere due punti di vantaggio per vincere il set, una partita generalmente è formata da tre set. Tutti e due gli sport si possono giocare in doppio aggiungendo due corridoi laterali

PELE' E LE SUE CANZONI Pelè non fu soltanto un grandissimo giocatore vincitore di tre mondiali ma fu anche un abile musicista jazz. Lui scrisse canzoni jazz come "Meu Mundu è Uma Bola" ma più recenti sono canzoni come "Pelè Ginga", per le Olimpiadi a Rio del 2016 scrisse "Esperança", l'ultima canzone che scisse fu "Acredita No Véio" con Rodrigo e Gabriela. Pelè era un'amante della musica jazz, una musica che prende ispirazione dal blues, questa musica si è sviluppata nel sud dell'America in particolare nel Mississippi, una musica inventata dopo la Seconda Guerra Mondiale perché dei soldati avevano lasciato degli ottoni e dei poveri neri le utilizzarono, facendo una musica improvvisata, il jazz comparve per la prima volta bel 1913per poi arrivare a New Orleans per poi insediarsi a Chicago diventando un simbolo della città. le orchestre diventarono quintetti divisi in una sezione melodica e una sezione ritmico-armonica, la melodia divenne più difficile con frasi spezzate inoltre il carattere divenne più nervoso e il ritmo più veloce e irregolare. questa musica jazz amava ascoltare e fare Pelè, purtroppo dopo una vita di grandi vittorie, promuovendo la pace e facendo musica Pelè mori il 29 dicembre 2022 all'età di 82 anni.

MONET- CAP D'ANTIBES CLAUDE MONET Claude Monet è considerato uno dei maggiori esponenti dell’Impressionismo, è chiamato il pittore della luce perché le sue rappresentazioni della natura esprimono una grande luminosità, una natura in movimento, viva e coinvolgente. Proprio ad un’opera di Monet (Soleil Levant) si deve il nome di Impressionismo: il pittore riproduce l’impressione di ciò che ha visto e che ha deciso di riprodurre sulla tela. La tecnica usata da Monet, così come dagli Impressionisti, è caratterizzata da veloci pennellate di colore per riprodurre i paesaggi impressi nelle tele tramite l’osservazione diretta (era dettaen plein air la pittura che prevedeva la realizzazione delle opere, soprattutto paesaggi, direttamente sul luogo raffigurato, “all’aria aperta”, appunto), per restituire con veridicità i colori che l’artista vedeva. Monet e gli Impressionisti conducono studi sul colore e scoprono che le ombre anziché essere scure, riflettono i colori degli oggetti. Il gruppo degli Impressionisti si occupa dunque anche di ricerche sulla percezione ottica, attraverso l’accostamento di ombre e giochi di luce. Il risultato che ottengono i francesi è la capacità di fissare un momento, un istante preciso per riprodurlo subito sulla tela. Si narra che alcune volte stessero delle ore a fissare il paesaggio, fino a che non trovavano l’attimo “giusto” da immortalare. Camp d’Antibes L’opera rappresenta la bellezza della costa mediterranea francese. Monet con pennellate veloci e fatte da piccoli tocchi rappresenta un paesaggio ricco di luce e movimento. Il dipinto si divide in due parti: nella parte superiore è rappresentato il cielo e il mare con una ricca sfumatura di azzurro; in primo piano c’è la costa e la vegetazione. Stagliati in profondità, ricchi di ombre che riflettono la luce c’è il promontorio di Esterel, sospeso tra cielo e mare. Descrizione soggettiva Ho scelto questo quadro perchè mi ricorda la nostra costa, i pini marittimi nelle pinete vicino al mare. Mi ha colpito il movimento del mare e la profondità del cielo. Il pino è inclinato proprio come le pinete siulle nostre spiagge, sferzate dal vento e dal sole.

PROBABILITA', FREQUENZA AASOLUTA, FREQUENZA RELATIVA E PERCENTUALE Ogni quattro anni si svolgono le Olimpiadi, una delle discipline olimpioniche più famose è la corsa per 200 metri. Solitamente per un corsa i partecipanti sono 28, le nazioni partecipanti sono 8, alcune nazioni presentano più partecipanti. Calcoliamo la probabilità che un atleta vinca la corsa indicando con P la probabilità e con E l'evento: P(E)= 1/28 Calcoliamo la probabilità che una nazione vinca la corsa P(E)=1/8 adesso mettiamo in tabella i dati calcolando la frequenza relativa e la percentuale nazioniatletifr. assolutafr. relativa percentualeStati Uniti555/28=0,1790,179x100=17,9%Russia444/28=0,1420,142x100=14,2%Cina555/28=0,1790,179x100=17,9%Argentina222/28=0,0720,072x100=7,2%Ucraina222/28=0,0720,072x100=7,2%Francia333/28=0,1070,107x100=10,7%Italia444/28=0,1420,142x100=14,2%Spagna333/28=0,1070,107x100=10,7%TOTALE282828/28=11x100=100%

IL SISTEMA NERVOSO Il nostro corpo è formato da sistemi, apparati. Il sistema nervoso è importantissimo perché ha la funzione di trasmettere impulsi che stimolano il nostro movimento. Il sistema nervoso si divide in sistema nervoso centrale e sistema nervoso periferico. Il sistema nervoso centrale è formato dall'encefalo e dal midollo spinale -L'encefalo è formato da cervello , cervelletto e tronco encefalico. L'encefalo è racchiuso nella scatola cranica e inoltre è protetto da tre meningi: -Dura madre, la meninge più esterna, resistente e aderisce alle ossa -Aracnoide , la meninge intermedia formata da fibre elastiche e sottili -Pia madre, è la meninge più interna a contatto col tessuto nervoso e col liquido cerebrospinale che protegge da eventuali traumi. Il tessuto nervoso è formato da due materie, una grigia formata da corpi di cellule nervoso e una bianca formata da prolungamenti cellulari e rivestita di mielina. Il cervello pesa 1,3kg ed è diviso in due emisferi celebrali collegati dal corpo calloso, nella parte esterna i neuroni formano la corteccia. Il cervello è diviso in tre grandi aree: -Aree sensitive, dove si percepiscono le sensazioni -Aree associative, dove le sensazioni vengono convertite in ricordi -Aree motorie che ci permettono di muoverci volontariamente. Sono presenti anche due ammassi di sostanza grigia il Talamo che è una stazione di passaggio per gli impulsi diretti alla corteccia e l'Ipotalamo che regola la temperatura corporea. Il tronco encefalico, lungo 7 centimetri, collega il midollo spinale al cervello e controlla frequenza cardiaca, respirazione e pressione de sangue. Il midollo spinale è formato da quattro corna due posteriori che arrivano i nervi sensoriali e due nervi motori che trasmettono l'impulso agli organi bersaglio. Il sistema nervoso periferico è formato da 12 paia di nervi cranici e 31 paia di nevi spinali. Il sistema nervoso periferico si divide in sistema nervoso somatico che ci permette di svolgere le azioni che vogliamo svolgere e il sistema nervoso autonomo che svolge le azioni senza la nostra consapevolezza. Il sistema nervoso autonomo è diviso nel sistema simpatico che stimola l'attività di organi innervati in situazioni di emergenza e il sistema parasimpatico che stimola gli organi a azioni più rilassanti. Le cellule del sistema nervoso sono i neuroni che vengono accuditi dalle cellule gliali. I neuroni sono formati dai dendriti che ricevono informazioni, dall'assone che è un lungo prolungamento che collega i neuroni ricoperto di strati di guaina mielina separati da nodi di Ranvier. I neuroni sono : -Neuroni sensoriali che trasportano l'impulso al sistema nervoso centrale - Neuroni motori che trasmettono l'impulso agli organi bersaglio -Interneuroni che integrano gli stimoli ricevuti. Le caratteristiche dei neuroni sono l'eccitabilità cioè la capacità di generare un impulso nervoso e la conducibilità ovvero la capacità di condurre impulsi elettrici ad altre cellule. Gli impulsi nervosi impulsi nervosi che stimolano o inibiscono gli organi bersaglio. Le sinapsi servono per comunicare con le cellule bersaglio e sono formate da due membrane separate dallo spazio intersinaptico. Le sinapsi possono essere sinapsi chimiche o sinapsi elettriche -Le sinapsi elettriche trasmettono gli impulsi tra cellule come una scarica elettrica. -Le sinapsi chimiche rilasciano la parte finale dell'assone chiamata neurotrasmettitore che genera un impulso elettrico il quale si propaga nei prolungamenti dendritici. I neurotrasmettitori sono circa un centinaio. Le risposte agli stimoli sono volontarie o involontarie, in particolare un'azione istintiva che prende il nome di riflesso spinale interviene in caso di emergenza.