Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

Razzismo

Percorso di Santoro Silvia 3°F2023/2024

6. Geografia: Il Sud Africa

11. Scienze: DNA e RNA

5. Inglese: Nelson Mandela

10. Motoria: Film: Race, il colore della vittoria

4. Religione: Gli Ebrei

9. Musica: Il Jazz

3. Italiano: Primo Levi

2. Tecnologia: I Gas Nervini

8. Arte: Il ritratto di una donna nera

Indice

1. Storia: La Shoah

7. Spagnolo: Advina quién viene a cenar?

La Shoah

La Shoah, parola ebraica che significa "catastrofe", è il termine usato per descrivere l'uccisione di massa degli ebrei da parte dei nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Tra il 1941 e il 1945, i nazisti catturarono e uccisero circa sei milioni di ebrei nei campi di concentramento e di sterminio, come Auschwitz, Treblinka e Sobibor. La Shoah è uno degli eventi più terribili della storia umana. Questo genocidio fu il risultato di un odio razzista estremo e di una pianificazione organizzata dai nazisti per eliminare intere comunità. Ricordare la Shoah è fondamentale per imparare dagli errori del passato e per promuovere la tolleranza, il rispetto e la dignità umana, affinché tali atrocità non si ripetano mai più.

I gas nervini hanno avuto un ruolo importante sin dalla Seconda Guerra Mondiale costituendo un'arma chimica letale in quanto colpiscono la trasmissione degli impulsinel sistema nervoso. Sono economici e relativamente facili da ottenere anche da parte di piccoli gruppi terroristici che hanno lo scopo di provocare danni incalcolabili usandone anche piccole quantità. Tutti i gas nervini appartengono chimicamente ai composti fosforo-organici, e hanno le seguenti caratteristiche:* altamente tossici* si disperdono con facilità*hanno effetti rapidi sia che vengano assorbiti dalla pelle che tramite l'apparato respiratorio.I Nazisti cominciarono a sperimentare l'uso di gas tossici per le uccisioni di massa alla fine del 1939, quando utilizzarono il monossido di carbonio puro prodotto chimicamente per eliminare i malati di mente. Dopo l'invasione dell'Unione Sovietica, iniziata nel giugno del 1941, e i massacri compiuti dalle Unità Mobili di Sterminio o Squadre della Morte, i Nazisti cominciarono a sperimentare le camere a gas mobili, cioè furgoni ermeticamente sigillati i cui tubi di scappamento terminavano all'interno dei veicoli. Uccisero con questo sistema centinaia di migliaia di persone, per la maggior parte Ebrei, Rom (Zingari) e malati di mente. Nel 1941, le SS (squadre di protezione) arrivarono però alla conclusione che la deportazione degli Ebrei nei campi di sterminio (dove venivano uccisi con il gas) fosse il modo più efficiente di realizzare la "Soluzione Finale". Quello stesso anno, i Nazisti aprirono il campo di Chelmo, in Polonia, dove gli Ebrei della zona di Lodz e numerosi Rom furono eliminati nelle camere a gas mobili.

I gas nervini

Pubblicato nel 1947, Se questo è un uomo è un drammatico documento sulla vita nel campo di concentramento: è il diario di prigionia che Levi ha iniziato a scrivere nel laboratorio del lager di Auschwitz. Nel libro egli descrive in modo lucido e quasi scientifico le tappe dell'annientamento fisico e psicologico dei deportati: l'interminabile viaggio su vagoni piombati, la prima sommaria selezione all'arrivo che porta all'eliminazione di donne, bambini e anziani;, la cancellazione dell'identità dell'individuo e la sua trasformazione in una macchina che sopravvive solo se è funzionante. La narrazione si apre con un testo poetico di tragica forza e scioccante intensità (a fianco) e si conclude con l'abbandono del campo da parte dei nazisti e la liberazione dei pochissimi sopravvissuti da parte delle truppe alleate

Se questo è un uomo

Primo Levi

Primo Levi nasce a Torino nel 1919 da genitori ebrei. Si laurea in Chimica nel 1941 all'Università di Torino, superando le difficoltà imposte dalle leggi razziali del 1938. Dopo una breve esperienza partigiana, viene catturato nel 1943 e deportato ad Auschwitz, dove sopravvive anche grazie alle sue competenze chimiche. Tormentato dai ricordi dell'internamento, Levi torna a Torino e muore suicida nel 1987. Tra le sue opere più note ci sono "Se questo è un uomo", "La tregua" (1963), "Il sistema periodico" (1975) , "La chiave a stella" (1978). Nel 1981 vince i premi Viareggio e Campiello con il romanzo "Se non ora quando?", e pubblica inoltre "Ad ora incerta" e "I sommersi e i salvati" tra il 1984 e 1986.

Gli Ebrei

Gli ebrei, antichi e influenti, hanno una ricca tradizione religiosa che ha plasmato la società mondiale. Il monoteismo, espresso attraverso culto e preghiera, è fondamentale. La Torah, con leggi e rituali, guida la vita quotidiana. L'osservanza include il sabato, feste religiose e regole dietetiche. La preghiera, centrale nella sinagoga e nelle case, riflette l'adorazione a Dio e la richiesta di perdono. La sinagoga è il fulcro della comunità ebraica, offrendo sostegno sociale ed educativo. Il legame con Israele è profondo, espresso nella preghiera e nel desiderio di ritorno. La religione ebraica rimane un'ispirazione e un'identità per milioni nel mondo.

Nelson Mandela

Nelson Mandela was a South African politician and activist, president of South Africa from 1994 to 1999. He was for a long time one of the leaders of the anti-apartheid movement despite spending many years in prison (27). Mandela was freed on 11 February 1990. In June 2004, at the age of eighty-five, Mandela announced that he wanted to retire from political life and wanted to spend as much time as possible with his family. On 27 June 2008 in London, in Hyde Park, was celebrated a large concert took place to remember his ninetieth birthday, his commitment to the fight against racism and his contribution to the fight against AIDS. The house where Mandela lived in Soweto is now home to the Mandela Family Museum, dedicated to Mandela's life. Nelson Mandela died on 5 December 2013 at his home in Johannesburg at the age of 95.

Economia

Il Sudafrica, membro del BRICS, è il paese africano più sviluppato ma con forti disuguaglianze sociali. L'agricoltura, limitata dalle caratteristiche del territorio, è sviluppata nel sud. L'allevamento, soprattutto delle pecore merino, e la pesca sono importanti. Le attività minerarie, come l'estrazione di oro e diamanti, sono in declino, mentre il paese è ricco di carbone. La siderurgia, metallurgia e industria chimica sono fondamentali, così come il turismo.

Popolazione

Il Sudafrica è multietnico, con l'80% di bantu e una popolazione di bianchi, coloured e asiatici. Si parlano 11 lingue ufficiali, tra cui inglese e afrikaans. Ha tre capitali: Pretoria (amministrativa), Città del Capo (legislativa) e Bloemfontein (giudiziaria). Johannesburg è la maggiore metropoli, e Durban è un porto importante.

Il Sud Africa

Territorio

La Repubblica Sudafricana, situata tra gli oceani Indiano e Atlantico, è caratterizzata da un vasto altopiano (Veld), il deserto del Kalahari e il fiume Limpopo. I Monti dei Draghi, con vette oltre i 3000 metri, ospitano un Parco nazionale Patrimonio dell'Umanità. Il fiume Orange e il Limpopo sono le principali vie d'acqua. Il clima varia dal subtropicale umido a est al mediterraneo nel sud. La biodiversità è protetta in 20 parchi nazionali, tra cui il Parco Kruger.

Adivina quién viene a cenar?

En español decidí presentar la película: ¿Adivina quién viene a cenar? Una película muy importante porque resalta el problema del racismo y la discriminación; y cómo el amor puede superar problemas tan grandes.

Marie Guillemine Benoist

Marie Guillemine Benoist (1768 – 1826) è una delle più grandi pittrici del neoclassicismo francese. È Allieva di Elizabeth Vigee –Lebrun.La Benoist crea opere virtuosissime tecnicamente e molto politicamente impegnate. Viene ricordata infatti come una pittrice scomoda e rivoluzionaria perché sceglie, oltre ai temi “classici” rivisitati, anche temi sociali scottanti.

Il ritratto di una donna nera

L’opera rappresentativa di Marie è senza dubbio “Ritratto di una nera” Scelta molto audace per l’epoca in una società dove le persone di colore sono emarginate e, se compaiono nelle opere è solo per ruoli minori. Non è concessa loro la cittadinanza, così come alle donne. Sfida la diceria secondo la quale non è possibile rendere verosimile la pelle nera su tela. L’opera è realizzata dopo la liberazione della schiavitù in Francia, ciò nonostante non fu ben accolta. Nonostante molteplici difficoltà incontrate nella sua vita riesce, grazie ad una tempra e ad un carattere fortissimo, a diventare pittrice ufficiale di Francia.

Il jazz è un genere musicale nato negli Stati Uniti tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, derivato dai canti degli schiavi neri nelle piantagioni di cotone, che conservavano elementi della musica africana. I primi stili includono i work songs e gli spirituals. Nei primi del Novecento, il jazz classico emerge con sonorità distintive. Negli anni Trenta si sviluppa lo swing, un genere ritmato e allegro. Dagli anni Cinquanta, nuove sperimentazioni portano alla nascita di bebop, cool jazz, free jazz e fusion. Il jazz è caratterizzato dall'improvvisazione e da un ritmo sincopato, comunicando grande energia. Eventi storici significativi come la fine della schiavitù e la crisi economica del 1929 influenzano lo sviluppo del jazz, che continua a evolversi con nuovi stili e influenze fino ai giorni nostri.

Jazz

Jesse Owens, nato il 12 settembre 1913, è stato un leggendario atleta afroamericano noto per le sue eccezionali prestazioni alle Olimpiadi di Berlino del 1936. In un'epoca di profondo razzismo, sia negli Stati Uniti che nella Germania nazista, Owens vinse quattro medaglie d'oro, diventando un simbolo di speranza e uguaglianza. Le sue vittorie sfidarono la supremazia ariana promossa da Hitler, dimostrando che il talento e la determinazione possono superare le barriere razziali. Morì il 31 marzo 1980, lasciando un'eredità duratura nello sport e nei diritti civili.

Jesse Owens

Race, il colore della vittoria

Race - Il colore della vittoria" è un film biografico del 2016 diretto da Stephen Hopkins, che racconta la vita e la carriera del leggendario atleta afroamericano Jesse Owens. Ambientato negli anni '30, il film segue Owens dalla sua umile infanzia in Alabama fino alla sua straordinaria partecipazione alle Olimpiadi di Berlino del 1936. In un'epoca segnata dal razzismo e dalla segregazione razziale, Owens sfida le discriminazioni sia negli Stati Uniti che nella Germania nazista di Hitler, conquistando quattro medaglie d'oro e diventando un simbolo di speranza e uguaglianza.

DNA e RNA

Il DNA (acido desossiribonucleico) e l'RNA (acido ribonucleico) contengono le istruzioni genetiche per la vita. Queste molecole dimostrano che tutte le persone appartengono alla stessa specie, con il 99,9% del DNA identico tra tutti gli esseri umani. Le differenze genetiche tra persone di diverse etnie sono molto piccole e non giustificano il razzismo. Gli studi hanno mostrato che la variazione genetica all'interno di una stessa "razza" è maggiore rispetto a quella tra "razze" diverse, dimostrando che il razzismo non ha basi scientifiche. Questa comprensione genetica sottolinea che le differenze superficiali come il colore della pelle sono insignificanti rispetto alla nostra sostanziale uguaglianza. Il DNA e l'RNA ci mostrano che siamo tutti parte di un'unica famiglia umana, promuovendo l'idea di uguaglianza e la lotta contro il razzismo. La scienza ci insegna che, a livello genetico, siamo molto più simili che diversi, un messaggio fondamentale per costruire una società più giusta e inclusiva.

Grazie per l'attenzione