Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

"Se educhi un uomo, educhi un uomo. Se educhi una donna, educhi una generazione "- Brigham Young

“Siamo donne, è la forza a trovare noi” (Madre Teresa)

VIRGINIA NANI3 M

LA FORZA DELLE DONNE

Una donna forte qualche mese fa mi disse: "Essere una piccola bella donna è un dono, ma può essere anche pericoloso, bisogna riempire la bellezza di contenuti e ricordarsi sempre che dobbiamo sostenerci perché il punto di forza di noi donne è la complicità”. (“S.V.”) Posso affermare che il mio lavoro è partito esattamente da qui, da queste parole che mi hanno fatto riflettere e che mi hanno aperto una nuova prospettiva. Siamo donne, siamo combattenti, siamo sognatrici, mogli, mamme, lavoratrici, casalinghe ed anche se la “storia di noi donne” nella Storia ci insegna tanto, nella quotidianità troppo spesso ci dimentichiamo che siamo esseri forti, ma siamo invincibili quando ci sosteniamo reciprocamente. Il mio lavoro non vuole soffermarsi sui condizionamenti subiti dal sesso femminile, sulle possibilità negate, sulle umiliazioni sofferte, ma vuole concentrarsi e far luce su quel sentimento di rivalsa, sulla forza che accomuna noi donne. Il messaggio che voglio diffondere è che le donne, pur partendo da una condizione di netto svantaggio, malgrado tutto ce l’hanno fatta. Oggi vi parlerò del sesso forte, di quella forza che dalla notte dei tempi la donna mette nella vita di tutti i giorni, Vi parlerò di quella prontezza d’animo che ha accompagnato le donne nella conquista dei propri diritti e del proprio meritato posto nel mondo, vi parlerò di una nuova forza trovata nella sorellanza, nella complicità femminile, per combattere le discriminazioni, la disuguaglianza di genere, i soprusi e per sostenere la difesa dei propri diritti.

INTRODUZIONE

LA FORZA DELLE DONNE

LA GRAVIDANZA

Più precisamente, la gravidanza è quel periodo che inizia con il concepimento e termina con il parto. Possiamo suddividere le fasi della gravidanza in tre trimestri. I primi tre mesi, che iniziano al momento della fecondazione, sono quelli più delicati per la formazione dell’embrione e quindi il corpo segnala di rallentare e di coccolarsi.

Quando si parla di quella forza insita nell’essenza di ogni donna, sicuramente le esperienze maggiori che permettono alla donna di sperimentare la propria forza e la propria energia creatrice sono quelle della gravidanza e del parto.

"Nasce un Bambino, nasce una Mamma"

"E'morta quella che non meritai"

Superuomo / Superdonna

Panismo

Cento, mille donne

Estetismo e sensualismo

D'ANNUNZIO

ELEONORA DUSE, LA "DIVINA"

Tamara de Lempicka . La fama artistica di Tamara de Lempicka è da ricondurre principalmente ai suoi dipinti di donne. Da donna dipingeva altre donne: bellissime e inarrivabili. Ogni sua opera ritrae protagoniste diverse, ma un occhio più attento scruta che Tamara è in ciascuna di loro.

Il movimento è nato nell’Europa degli anni del primo dopoguerra, in una società che vuole dimenticare gli orrori appena passati e in cui la borghesia è alla ricerca della mondanità, del lusso e della sfrenatezza. Si assiste, cosi, anche alla liberazione della donna, a favore di un modello di una donna moderna, libera, sensuale, spregiudicata che ostentava il suo corpo e portava i capelli tagliati a caschetto, indossava gonne corte, si truccava con rossetto e mascara come prima facevano solo le prostitute.

TAMARA DE LEMPICKA, "LA DONNA D'ORO"

ART DECO'

FOUNDERS: Emmeline Pankhurst Christabel Pankhurst Sylvia Pankhurst Adela Pankhurst.Manchester 1903-London 1906.

It was a women's organisation that under the banner "vote for women" fought for equality and the right to vote.

THE SUFFRAGETTES

Le partigiane

Le donne sono state la spina dorsale della Resistenza ed hanno aggiunto alle pagine narrate quel tocco in più , un senso di sorellanza. Il momento della Resistenza è il vero punto di svolta per le donne, la prima volta che si affermano in quanto cittadine, ritrovano la forza dentro se stesse; non sono più quelle che rimangono in casa.

LA RESISTENZA DELLE DONNE

“Il velo sul cervello è molto peggio del velo sui capelli perchè la mutilazione peggiore non è quella genitale ma quella intellettuale”. (Nawal el-Saadawi)

L'IRAN E IL FEMMINISMO ISLAMICO

L’Iran è il Paese in cui il movimento femminista è più combattivo a partire dal 16 settembre 2022, giorno in cui la curda Masha Amini è stata uccisa dalla polizia morale per avere indossato inadeguatamente il velo. Le piazze da allora sono infuocate, la popolazione lotta per uno stato laico e democratico e le sorelle musulmane lottano per emanciparsi ed ottenere la parità di genere. La via dell’uguaglianza è, però, ancora molto lunga.

Sherazade, regina delle “Mille e una Notte” incarna oggi l’astuzia del femminismo islamico che non vuole rompere con la fede, ma rileggere i testi sacri in una chiave non patriarcale e basandosi su principi quali ragione, libertà di scelta e uguaglianza sanciti dalla Carta dei Diritti dell’uomo

In tutti i Paesi islamici, uomini e donne non hanno gli stessi diritti e le stesse opportunità e nei Paesi islamici fondamentalisti regolati dalla Sharia’a alle donne vengono negati i diritti più elementari.

Raggiungere la parità di genere significa eliminare ogni forma di discriminazione contro le donne e le ragazze, sostenere la loro piena realizzazione negli studi e nel lavoro, promuovere la loro piena partecipazione alla vita pubblica ed economica, riconoscere i loro pieni diritti giuridici e di sfruttamento delle risorse. Significa eliminare ogni forma di violenza nei confronti delle donne e del loro corpo e cancellare le pratiche che ledono la loro libertà, come i matrimoni precoci o la mutilazione genitale. Parità di genere vuol dire proteggere la salute delle donne e il loro diritto di decidere quando diventare madri.

UGUAGLIANZA DI GENERE

AGENDA 2030:OBIETTIVO 5

“Un luogo in cui reti e servizi tradizionali sono resi più efficienti per il benessere di cittadini e imprese, per un migliore utilizzo delle risorse, e per la riduzione delle emissioni" .(Commissione Europea)

CITTA' SOSTENIBILI

¡La paz es mujer!

Rigoberta cree profundamente en la fuerza y el poder de las mujeres. Rigoberta cree que la figura femenina es el ejemplo de la sociedad futura: la mujer da vida, es guardiana de la familia, sabe ser líder, equilibrando su carrera y su ámbito privado.

Rigoberta Menchupe, guatemalteca, de la etnía maya Quiché, premio Nobel de la Paz en 1992. El mensaje espiritual de Rigoberta Menchú es hoy mas que nunca relevante y necesario . Rigoberta invita a la paz, a la no violencia, al respeto de los derechos humanos, el suyo es un mensaje de amor y de respeto que integra nuestro hábitat natural tambièn.

RIGOBERTA MENCHU'

"E' Eva la prima femminista sulla Terra?"

Eva, assaggiando il frutto proibito dall’albero della conoscenza condannò l’umanità al dolore e alla sofferenza. Questo gesto di ribellione incarna e anticipa il coraggio, l’ intelligenza, la disobbedienza della donna nel suo percorso di affermazione nella Storia.

Eva nacque dalla costola di Adamo per stare al suo fianco, per completarlo ed essere, quindi, al suo suo pari, forse... Il suo nome significa vivere, perché è lei la madre di tutti i viventi della terra e la generatrice della vita, una possibilità esclusa ad Adamo.

H'AWAH

Saba è una ballerina iraniana di 25 anni che nel 2019 è scappata a Milano con una borsa di studio per inseguire il suo sogno di danzare. Poiché , ancora oggi, la danza è vietata in Iran, Saba non può più rientrare nel suo Paese, o sarebbe condannata. Oggi è un’attivista, lotta per le donne iraniane e ha perfino tenuto un discorso nella sede del parlamento europeo a Milano.

SABA POORI

"Donna che non sente dolore quando il freddo gli arriva al cuore."

"Donna come un mazzo di fiori quando è sola ti fanno fuori donna cosa succederà quando a casa non tornerà."

"DONNA" DI MIA MARTINI

“Donna” di Mia Martini, è una canzone attuale, descrittiva e significativa le cui parole, un toccante inno alla lotta contro la violenza di genere, però, rispecchiano fedelmente la realtà dei nostri giorni, sebbene siano passati tanti anni.

Donne piccole come stelle c'è qualcuno le vuole belle donna solo per qualche giorno poi ti trattano come un p****. Donne piccole e violentate molte quelle delle borgate ma quegli uomini sono duri quelli godono come muli. Donna come l'acqua di mare chi si bagna vuole anche il sole chi la vuole per una notte c'è chi invece la prende a botte. Donna come un mazzo di fiori quando è sola ti fanno fuori donna cosa succederà quando a casa non tornerà. Donna fatti saltare addosso in quella strada nessuno passa donna fatti legare al palo e le tue mani ti fanno male. Donna che non sente dolore quando il freddo gli arriva al cuore quello ormai non ha più tempo e se n'è andato soffiando il vento. Donna come l'acqua di mare chi si bagna vuole anche il sole chi la vuole per una notte c'è chi invece la prende a botte. Donna come un mazzo di fiori quando è sola ti fanno fuoridonna cosa succederà quando a casa non tornerà.