Want to make creations as awesome as this one?

Transcript

LA Mente

Autore: Leonardo Aguilar Bonilla

24/6/2024

04.Il Viaggio interiore di buddha

03.QUANTO BENE FA LO SPORT ALLA MENTE E LE EMOZIONI

Argomenti della mente

07.Italo svevo e la coscienza di zeno

09.Il giappone

01.Il sistema nervoso

08.vAN GOGH, la sua depressione e le opere giapponesi

06.La agenda 2030

11.la follia di hitler

02.Frydeyk Chopin IAN KEVIN CURTIS (FONDATORE DEI JOY DIVISION)

10.The holocaust

12.Testo di primo levi se questo é un uomo e la vita

05.Le centrali nucleari

il Sistema nervoso

01

Il sistema nervoso centrale riceve gli stimoli dagli organi di senso ed elabora segnali di risposta e li trasmette ai muscoli e agli organi attraverso il sistema nervoso periferico.Il sistema nervoso centrale è formato dall'encefalo e dal midollo spinale che si trova nel canale vertebrale.L'encefalo alla stessa volta è costituito da:-CERVELLO-CERVELLETTO-BULBO.invece il midollo spinale collega l'encefalo al sistema nervoso periferico, trasportando informazioni dal centro alla periferia e viceversa.

Il sistema nervoso centrale

I L SISTEMA NERVOSO CENTRALE

Il sistema nervoso centrale è collegato a tutte le parti del corpo da una rete di nervi e da fasci di fibre che nell'insieme formano IL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO.Il sistema nervoso periferico diviso in:-SISTEMA NERVOSO VOLONTARIO-SISTEMA NERVOSO AUTONOMOIl sistema nervoso volontario è formato da 43 paia di nervi che trasmettono gli impulsi nervosi dal sistema nervoso centrale a tutte le parti del corpo.Il sistema nervoso autonomo invece controlla il funzionamento involontario degli organi interni.

Il sistema nervoso PERIFERICO

Vai alla pagina

I L SISTEMA NERVOSO PERIFERICO

FRYDERYK CHOPIN E IAN KEVIN CURTIS FONDATORE DEI JOY DIVISION

02

2. Fryderyk Chopin

Fryderyk Chopin (1810-1849) è stato un compositore e pianista polacco, una delle figure più importanti della musica romantica. Nonostante la sua breve vita, ha lasciato un’eredità di composizioni che continuano ad essere ammirate e studiate. Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che Chopin potesse soffrire di una forma di epilessia del lobo temporale, che avrebbe potuto influenzare le sue esperienze sensoriali e le sue allucinazioni

Vai alla pagina

Ian Kevin Curtis

Ian Kevin Curtis (1956-1980), il fondatore e frontman della band post-punk Joy Division, è noto per la sua intensa presenza scenica e le sue liriche emotive. Curtis ha sofferto di epilessia tonico-clonica, una forma grave di epilessia caratterizzata da convulsioni generalizzate. La sua condizione è stata aggravata dalla sensibilità alla luce, che poteva scatenare convulsioni durante le esibizioni dal vivo. La lotta di Curtis con l’epilessia e la depressione ha avuto un impatto profondo sulla sua vita e, tragicamente, ha contribuito al suo suicidio all’età di 23 anni

QUanto fa bene lo sport alla mente

03

Lo sport aiuta la nostra mente attraverso diversi meccanismi: Un esempio sono le endorfine, rilasciate in seguito ad attività fisica, in grado di regalarci sensazioni di benessere ed euforia. Lo sport e in particolare gli sport di squadra migliorano le capacità interpersonali come la fiducia nell’altro, l’empatia e il senso di responsabilità. L’attività fisica migliora il nostro aspetto e la nostra salute generale e di conseguenza, anche se indirettamente, la nostra mente ne trae beneficio. Il solo fatto di vedersi con un aspetto diverso, magari dimagriti o tonici ci rendono felici.

In che modo lo sport aiuta la mente?

3. QUANTO BENE FA LO SPORT ALLA MENTE E LE EMOZIONI

Vai alla pagina

Quali sono i migliori sport per combattere ansia e stress? Lo sport migliore per combattere ansia e stress dipende da tanti fattori individuali, tra cui le preferenze personali, la forma fisica e le esigenze di ciascuno di noi. Tuttavia vi sono alcuni sport o attività fisiche che sono comunemente associate ad un miglioramento del benessere mentale e tra queste troviamo lo yoga, il pilates, il nuoto, la corsa e l’escursionismo.

il VIAGGIO INTERIORE DI BUDDHA

04

Siddartha Gautama è il fondatore e maestro del buddhismo e per diventare ciò fece un viaggio spirituale finche la sua mente raggiunse l'illuminazione divenendo così IL BUDDHA. Siddharta era di origini principesche, dopo una giovinezza trascorsa negli agi e nelle ricchezze si sposò, uscì dal suo palazzo e fece 4 incontri: -un vecchio -un malato -un corteo funebre -un asceta mendicante Dopo questi incontri Siddharta era desideroso di conoscere le cause del dolore presente nel mondo e quindi abbandonò tutti i suoi privilegi per condurre una vita da asceta. Dopo 49 giorni la sua mente raggiunse l'illuminazione ed arrivò così la seconda parte della sua vità dove decise di rivelare al mondo i propri insegnamenti.

04. IL VIAGGIO INTERIORE DI BUDDHA

Vai alla pagina

le centrali nucleari

05

Vai alla pagina

Che cos'é l'energia nucleareÈ una fonte di energia primaria, che non deriva dalla trasformazione di altra forma di energia, ed è considerata una alternativa ai combustibili fossili.E una fonte non rinnovabile e, anche se dal punto di vista delle emissioni di anidride carbonica può considerarsi un'energia "pulita", presenta diversi problemi rispetto all'ambiente e alla sicurezza del suo impiego.Attualmente infatti sono 440 le centrali per la produzione di energia nucleare. E da quasi vent'anni il numero non cresce. A frenare la corsa al nucleare è stato prima l'incidente di Chernobyl (Ucraina, 1986) e poi il recente incidente di Fukushima (Giappone, 2011).In seguito a due referendum (1987 e 2011), l'impiego del nucleare per la produzione di energia elettrica è stato abbandonato.
5. L'energia Nucleare

La agenda 2030 (objetivo n16)

06

La Agenda 2030 para el Desarrollo Sostenible es un programa de acción global adoptado por la ONU en 2015 con el objetivo de alcanzar 17 metas de desarrollo sostenible para el 2030. Estas metas fueron diseñadas para continuar el progreso de los Objetivos de Desarrollo del Milenio y abordar una serie de problemas globales, como la pobreza, el hambre, la salud, la educación, la igualdad de género, el agua limpia, la energía, el trabajo digno, el crecimiento económico y el cambio climático.

Vai alla pagina

El Objetivo 16 de la Agenda 2030 se enfoca en promover sociedades pacíficas e inclusivas para el desarrollo sostenible, asegurando el acceso universal a la justicia y construyendo instituciones responsables y eficaces en todos los niveles. Entre sus metas específicas, el Objetivo 16 busca reducir la violencia, acabar con el abuso y la explotación de niños, luchar contra la corrupción y el crimen organizado, desarrollar instituciones transparentes y garantizar el acceso a la información. Es un objetivo ambicioso que requiere la cooperación entre gobiernos, organizaciones internacionales y la sociedad civil para lograrse.

ITALO SVEVO E LA COSCIENZA DI ZENO

07

Aron Hector Schmitz nacque a Trieste in Italia nel 1861 quando Trieste faceva ancora parte dell'impero austroungarico, lui infatti dopo la 1 guerra mondiale divenne un cittadino italiano e comincio a studiare comercio e cosí lavoro in una banca e allo stesso tempo comincio a collaborare con dei differenti giornali per pubblicare dei racconti. Nel 1892 prese il nome di Italo Svevo per dimostrare la sua doppia cultura italo-tedesca e fece il suo primo romanzo chiamato "Una vita" che non fu tanto riconosciuto. Nel 1898 pubblico il suo secondo romanzo denominato "Senilitá" che non fu anche riconosciuto e nel 1907 quando frequentava un corso di inglese, il suo insegnate James Joyce lo inspiro di nuovo a riprendere a scrivere e nel 1925 fece "La coscienza di Zeno" che passo sotto il silenzio e quando James Joyce porto il testo in francese ai critici francesi il libro comincio ad essere famoso ma questo capito dopo la morte di Svevo nel 1928.

0.7 iTALO svevo

La storia è raccontata attraverso il diario di Zeno Cosini che aveva una malattia morale, un uomo borghese di Trieste, che decide di scrivere il suo diario come parte di un trattamento psicoanalitico suggerito dal suo psicoanalista, il dottor S. e invece per cercare di curare il suo vizio del fumo mettendo delle date importanti in ogni pacco di sigaretta per smettere di fumare e non era capace di prendere decisioni e nel ultimo capitulo titulato "Addio alle armi" Zeno Cosini si trovava a Trieste e vede i bombardamenti della cittá e il fatto che il romanzo termini con questo evento ci fa capire che tutti i suoi sforzi per capire se stesso attraverso la psicoanalisi e il suo diario, Zeno continua a essere influenzato dagli eventi esterni e a essere parte di un contesto storico più ampio.

La coscienza di Zeno

Vai alla pagina

Attraverso il personaggio di Zeno e le sue sessioni con l’analista, il romanzo esplora temi come l’identità, la repressione, la colpa e la ricerca di significato

La psicoanalisi nella coscienza di Zeno

vita e depessione di van gogh

08

La vita di Vincent van Gogh è stata segnata da una profonda angoscia e dalla sofferenza, che si è riflessa in modo indelebile nella sua arte. Nato nel 1853 nei Paesi Bassi, van Gogh ha avuto un'infanzia difficile, segnata dalla povertà e dal rifiuto della sua vocazione artistica. Questo ha portato a un'intensa lotta interiore che ha influenzato il suo stile pittorico unico, caratterizzato da pennellate vibranti e colori intensi, una simbolica rappresentazione della sua turbolenta vita emotiva.

07. La vita tormentata di van gogh

"La cortigiana"
1. Stile Ukiyo-e
2. Colori Vividi
3. Nuova Prospettiva

08. i dipinti giapponesi di van gogh

Vai alla pagina

Info

il giappone

09

8. Popolazione

Il Giappone presenta un clima variegato che si modifica notevolmente da regione a regione. Durante i mesi estivi, le temperature si aggirano mediamente tra i 25°C e i 30°C. L’umidità è particolarmente alta, specialmente nelle aree vicine al mare, rendendo l’atmosfera afosa. L’estate è anche il periodo delle piogge monsoniche, con precipitazioni intense che si concentrano principalmente in luglio e agosto. Al contrario, l’inverno nell’estremo nord, come sull’isola di Hokkaido, è severo e porta con sé copiose nevicate. Le regioni più a sud, invece, beneficiano di condizioni climatiche più temperate e miti.

Il Giappone, con una popolazione stimata intorno ai 126 milioni di abitanti, si estende su un’area di circa 377.975 km². La densità media della popolazione è quindi di circa 334 persone per km². Il Giappone è tra le nazioni con la più alta concentrazione di popolazione al mondo. Le aree metropolitane principali del Giappone sono esempi straordinari di come una popolazione numerosa possa coesistere in spazi urbani limitati.

Il Giappone presenta un clima variegato che si modifica notevolmente da regione a regione. Durante i mesi estivi, le temperature si aggirano mediamente tra i 25°C e i 30°C. L'umidità è particolarmente alta, specialmente nelle aree vicine al mare, rendendo l'atmosfera afosa. L'estate è anche il periodo delle piogge, con precipitazioni intense che si concentrano principalmente in luglio e agosto. Al contrario, l'inverno nell'estremo nord, come sull'isola di Hokkaido, è severo e porta con sé delle nevicate. Le regioni più a sud, invece, beneficiano di condizioni climatiche più temperate e miti.

Clima

Vai alla pagina

Piatti tipici del Giappone

1. Yakitori:I Yakitori sono degli spiedini di pollo grigliati2.Takoyaki:I takoyaki sono delle palline di stelle con polipo3.Bento:É una scatola di pasto che contiene varie porzioni come del riso,pesce o un'insalata con dei pomodori, carote e broccoli

the holocaust

10

Vai alla pagina

10. The Holocaust
Holocaust is a word which means "total destruction". It is used to refer the death of millions of Jews in the WWII. In fact Holocaust was the persecution and mass murder of Jewish people by the Nazis.Hitler believed Jews, gypsies, homosexuals, the mentally ill and the disabled did not deserve a place in the German empire.in 1935 Hitler passes the Nuremberg Laws, which stopped Jews being German citizens and banned marriage between Jews and non-Jews and in 1940 Jewish people were forced to move in the ghettos.In 1941 the Nazis started to build concentration camps in Germany occupied countries Eastern Europe, where more than 12 million people were then shot, poisoned in gas chambers or starved to death, one of these death camps was Auschwitz, in Poland. The horror of hitler's camps end in the 1945, when the Allies marched into them.

La follia di hitler

11

Hitler aveva una personalità particolare chiamata MENTE CRIMINALE.Adolf Hitler nacque in austria nel 1889 ed è stato un politico tedesco che ha segnato la storia dell' umanità.Hitler riuscì a trascinare intere popolazioni nel caos macchiandosi dei più orribili crimini contro l'umanità.Lo si può considerare il principale ideatore del nazismo e dell' antisemitismo che conquistò il potere cavalcando l'orgoglio ferito del popolo tedesco per la prima guerra mondiale.Salì al cancellierato nel 1933 nello stesso periodo dove fu organizzata LA NOTTE DEI LUNGHI COLTELLI e in seguito prese il potere del popolo tedesco e diventò l'imperatore del terzo reich.

11. Adolf hitler introduzione

Vai alla pagina

LA PERSONALITÀ DI HITLER

Hitler aveva una personalità criminalecostituita da un forte egocentrismo e da una mancanza di affetto verso gli altri che derivava dal rancore.Hitler era timido impacciato e introverso e riusciva a vedere negli altri solo quello che gli interessava.Proprio da ciò derivò la scarsità delle sue amicizie e la tragica fine di alcune persone vicine a lui.Hitler aveva un complesso di inferiorità che lo portava sempre a cercare superiorità e autoaffermazione ma lui provava un certo disprezzo per la debolezza che lo portò all'eliminazione sistematica di pazienti psichiatrici e disabili intellettivi.

12

Primo Levi, "se questo é un uomo"

Introduzione di Primo Levi

Primo Levi, nato a Torino nel 1919, è stato uno scrittore, chimico e partigiano italiano, noto per essere un superstite dell’Olocausto. La sua opera più celebre, “Se questo è un uomo”, è una testimonianza delle sue esperienze nel campo di concentramento di Auschwitz, considerata un classico della letteratura mondiale

Se questo é un uomo

“Se questo è un uomo” di Primo Levi narra la sua esperienza nel campo di concentramento di Auschwitz durante la Seconda Guerra Mondiale. Pubblicato nel 1947, il libro testimonia le atrocità dei campi nazisti e analizza la condizione umana sotto estrema sofferenza. Levi descrive la vita nel campo, le strategie di sopravvivenza e la perdita di dignità dei prigionieri, sfidando il lettore a riflettere sulla natura umana e le responsabilità morali. Strutturato cronologicamente, il libro esplora temi come identità, memoria e sopravvivenza. Con precisione e sensibilità umanistica, Levi trasmette un’esperienza che non deve essere dimenticata.

Grazie per l'attenzione

Questa opera è basata su una stampa di Kesai Eisen raffigurante una cortigiana giapponese. Van Gogh ha aggiunto dettagli come la cornice decorativa di bambù e un paesaggio in miniatura, integrando elementi giapponesi con il suo stile distintivo